Infezione da ureaplasma

buongiorno, ho avuto un'interruzione di gravidanza a gennaio a 22w per rottura del sacco, dopo circa 1 mese ho fatto un tampone ed è risultato positivo all'ureaplasma.
sia io che mio marito abbiamo fatto una cura antibiotica con lo zitromax e io ho preso anche degli ovuli vaginali.
a metà del mese scorso sono andata a rifare il tampone e il medico mi ha detto che sembrava tutto a posto.
io e mio marito siamo stati ingenui e abbiamo avuto dei rapporti non protetti.
ieri sono andata a ritirare il risultato del tampone ed è risultato di nuovo positivo all'ureaplasma.
adesso dobbiamo ripetere la solita cura antibiotica?
come mai se anche risultava sensibile a questo antibiotico l'infezione è rimasta?
se fossi rimasta di nuovo incinta cosa rischierei?
grazie dell'attenzione.
[#1]
Dr. Ivanoe Santoro Ginecologo 8,5k 280 7
L'ureaplasma si debella con terapie che, in genere non dovrebbero essere inferiori ai 14 giorni, data la biologia tipica di questo parassita endocellulare obbligato.

Saluti.

Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
già Direttore f.f. UO OST/GIN Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test