Utente
Salve,
sono una ragazza di 27 anni e la settimana scorsa mi sono state riscontrate due cisti di 5 e 7 cm sull'ovaio sinistro. La prima ginecologa che mi ha visitata mi ha estremamente spaventata dicendomi che erano cisti endometriosiche e che avevo l'endometriosi.Mi ha detto di non muovermi assolutamente,di non fare esercizio fisico e di non andare in bicicletta o cose del genere perchè sarebbero potute scoppiare,che non si sarebbero mai ridimensionate, e che avrebbe dovuto operarmi nella clinica privata dove lavora la settimana seguente. Poi mi ha prescritto delle analisi del sangue (markes che servono a verificare se è presente endometriosi). I risultati sono stati i seguenti:
CEA: valore desiderabile per non fumatore >4 io ho 0,8
ALFAFETOPROTEINA: valore desiderabile fino a 5,5 io ho 1,1
CA125: valore tra 0 e 35 io ho 9,3
Due giorni dopo la visita mi è venuto il ciclo dopo solo 10 giorni da quello precedente.
Spaventata e non fidandomi troppo della ginecologa, ho cambiato ginecologo rivolgendomi ad uno specialista che lavora anche in ospedale (responsabile di ginecologia dell'ospedale Cardarelli di Napoli) e lui, rifacendomi l'eco, mi ha assicurato di non preoccuparmi, la cisti di 5 cm non c'era più e l'altra era solo sierosa, e mi ha detto di non preoccuparmi e di aspettare il prossimo ciclo per vedere se si riassorbe, altrimenti la toglierà in laparoscopia visto che una cisti grandina come la mia pesa troppo sull'ovaio. Ora mi chiedo se è possibile che la prima ginecologa abbia preso una cantonata tale e inoltre vorrei sapere se posso avere rapporti con il mio ragazzo o se c'è il rischio che la cisti si rompa.
Ringrazio per la vostra attenzione

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non è facile dare un giudizio senza avere un riscontro clinico.
I dati di laboratorio fanno pensare a CISTI FUNZIONALI da piccoli disordini ormonali.
Io rivaluterei la situazione dopo un periodo di tre mesi di assunzione di pillola EP a scopo terapeutico e anche contraccettivo,a volte si evita l'asportazione chirurgica.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Dopo ben 4 anni ripropongo lo stesso problema.
Dopo soli 9 giorni dalla fine del ciclo, e in concomitanza con il giorno previsto per l'ovulazione, stamattina ho trovato macchie di sangue. Via via in giornata stanno assumendo l'aspetto di un "quasi" ciclo. Premetto che il precedente ciclo è stato un po' anomalo, nel senso che si è presentato nel giorno esatto in cui sarebbe dovuto arrivare (27 giorni dopo il precedente), ma è stato scarso rispetto al solito ed è durato solo 2 giorni e mezzo.
Ovviamente è ritorata la preoccupazione che mi si possano essere formate di nuovo delle cisti proprio come 4 anni fa... che fare? queste perdite sono normali? Dalla mia esperienza precedente direi di no... inoltre, la volta scorsa quando ho avuto questo problema, mi è stato detto che ho un ovaio multifollicolare. Può dipendere da questo? Devo correre a fare una eco?

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Lo spotting non è sinonimo di cisti , prima si esegue una ecografia pelvica, e in seguito si potrà esprimere un giudizio
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI