Utente 690XXX
Buongiorno.
Ho 36 anni e sono alla 20^ settimana di gravidanza e ho un mioma anteriore intramurale istmico di 98x90mm; prima della gravidanza era 45x40mm e mi hanno consigliato di aspettare a rimuoverlo.
Ieri il ginecologo mi ha detto che il parto dovra' sicuramente essere un cesareo, che verra' prima rimosso il mioma e poi il bambino, e che potrebbe esserci il rischio di dover rimuovere anche l'utero.

Volevo chiederle se concorda con questa diagnosi, se ci sono rischi per il bambino e se sa consigliarmi medici/strutture specializzate a gestire questo tipo di interventi, nell'area di Milano.

Grazie
Rosa

[#1]  
Dr.ssa Paola Fusaro

24% attività
0% attualità
12% socialità
APRILIA (LT)
CORCIANO (PG)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Concordo con il suo ginecologo. Il rischio attuale è la minaccia di parto pretermine, per cui consiglio riposo asoluto.
Cordiali saluti
Dott.ssa Paola Fusaro
Specialista in Ginecologia e Ostetricia

[#2]  
Dr.ssa Paola Anzivino

20% attività
0% attualità
0% socialità
LONIGO (VI)
THIENE (VI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2008
Sono d'accordo anch'io con la collega. Non ci dovrebbero essere rischi per il bambino e non necessariamente deve essere tolto l'utero ( il cesareo sicuramente si) quindi cerchi di portare più avanti possibile la gravidanza e faccia tanto riposo perchè c'è una buona possibilità che il mioma cresca ancora e faccia aumentare le contrazioni con rischio di parto prematuro. Eventualmente prenda dei miorilassanti.
Dr.ssa PAOLA ANZIVINO

[#3]  
Dr. Carmelo Infantino

24% attività
0% attualità
12% socialità
POLISTENA (RC)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Non credo che il mioma aumenterà ancora di parecchio con il proseguire della gravidanza. Bene i tocolitici se c'è necessità, ma soprattutto il riposo se necessario anche a letto. Certamente eseguire una miomectomia in corso di T.C. comporta un pò di perdita di sangue in più rispetto ad un intervento di routine, pertanto l'esperienza dell'operatore ha la sua importanza e sarà una garanzia per il suo utero.
Dr. Carmelo Infantino

[#4]  
Dr. Maurizio Di Felice

32% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Sicuramente è un intervento impegnativo, se fosse possibile accedere al bimbo forse mi asterrei dal togliere il mioma, ma sono sempre decisioni che vanno prese al momento, auguri
Dr. Maurizio Di Felice

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se la localizzazione del mioma è tale da impedire una isterotomia per l'accesso alla cavità uterina si dovrà rimuovere prima il mioma.
Si potrebbe pensare ad una incisione corporale ed evitare magari un eccessivo sanguinamento,che potrebbe portare ad un taglio cesareo demolitore.
IN BOCCA AL LUPO!!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI