Utente 188XXX
Buonasera,
Vi scrivo per chiedere un consulto riguardo ad una cosa strana che ormai da anni ci convivo.
Dall'età di 17 anni mi capita che all'altezza inguinale sinistra (più precisamente all'altezza delle ovaie) si formi una protuberanza che al tatto risulta dolente, passati 7 - 10 gg scompare per poi ritornare di nuovo dopo 2 - 3 anni. Nel 2003, alla seconda volta che riapparve, stessa modalità, grandezza al tatto e posizione, decisi di fare una visita chirurgica presso l'ospedale, dove mi fecero anche l'ecografia, e videro una massa di circa 4 cm.. Così decisero di fissarmi a distanza di una settimana l'intervento chirurgico per l'asportazione, nonostante la perplessità dei medici e chirurghi sulla sua natura, non era ne una cisti e nemmeno un'ernia secondo loro.
Passati i giorni di attesa, al giorno del ricovero, dopo un'altra ecografia, mi hanno dovuto sospendere l'operazione perchè nelle immagini ecografiche non risultava più nulla....Ora a distanza dal 2003 altre due volte mi è venuta fuori questa protuberanza e l'ultima proprio in questi giorni ma, sempre puntuale dopo una settimana se ne va..con l'unica aggiunta questa volta con delle perdite mestruali a distanza di 20 gg dall'ultimo ciclo (premetto che ho il ciclo regolare ora) non so cosa possa essere...Non penso possano essere le ovaie, altrimenti me l'avrebbero detto già allora...volevo chiedervi se Vi è mai capitato un caso strano così? Non vi chiedo una diagnosi, ma possibili cause o fattori.
Un sentito ringraziamento per tutto il lavoro ed il tempo che ci rivolgete.

[#1] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Se la formazione risulta evidente al tatto, potrebbe trattarsi di un linfonodo che periodicamente si ingrandisce e necessita di valutazione ematologica nel momento in cui è presente. Eventualmente, in questa fase in cui compare, può essere utile una biopsia
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#2] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Se la formazione risulta evidente al tatto, potrebbe trattarsi di un linfonodo che periodicamente si ingrandisce e necessita di valutazione ematologica nel momento in cui è presente. Eventualmente, in questa fase in cui compare, può essere utile una biopsia
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"