Conizzazione ed isteroscopia

Buongiorno,

circa un mese fa ho effettuato un pap test di controllo perchè in cerca di una gravidanza, ma purtroppo sono stata chiamata dall'ospedale per eseguire urgentemente una colposcopia per CIN I/CIN II (nel 2009 avevo già avuto un CIN I che però era regredito spontaneamente). Domani avrò la colposcopia, ma mi è già stato detto che probabilmente dovrò eseguire un intervento di conizzazione.
Durante l'ecografia e conseguente isteroscopia diagnostica mi è stavo trovato anche un polipo endometriale di 12 mm.
A questo punto vorrei gentilmente chiedere, visto che mi è stato consigliato di eseguire prima la conizzazione e poi l'isteroscopia, innanzitutto quanto deve passare tra un intervento e l'altro, o se addirittura possono essere eseguiti contemporaneamente (= un solo ricovero ed anestesia).
Inoltre sono molto preoccupata per la mia futura ricerca della gravidanza...quanto tempo dovrà passare prima di poterci riprovare? e questi due interventi possono in qualche modo compromettere il concepimento e il corso della gravidanza?

Vi ringrazio cordialmente.
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,6k 1,3k 252
Dal reperto COLPOSCOPICO è importante recepire se sufficiente un trattamento ESCISSIONALE con ansa a Radiofrequenza invece che una CONIZZAZIONE che mi sembra eccessiva .
Tutto questo per preservare la integrità anatomica del collo uterino in funzione della futura maternità
https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/1232-trattamento-con-ansa-a-radiofrequenza-delle-lesioni-dell-utero.html
Fare contemporaneamente anche la POLIPECTOMIA endometriale dipende dal tipo di anestesia che le praticheranno.
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la cortese risposta.
Allora attenderò l'esito della colposcopia. Per il momento mi era stato parlato soltanto di conizzazione, ma probabilmente come dice Lei, si dovrà valutare dopo l'esame.
Chiedevo della possibilità dei due interventi in contemporanea perché ho già il modulo di prenotazione della polipectomia con intervento entro 60 gg, e per questo non so se aspettando l'esito della biopsia riuscirò anche a prenotare l'eventuale intervento prima della polipectomia.
Speriamo in bene!
La ringrazio ancora.
Cordiali saluti
[#3]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,6k 1,3k 252
SALUTI
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottore,
vorrei approffittare nuovamente della sua cortesia e tempestività nelle risposte!

Al momento sono in lista d'attesa per la polipectomia e mi dovrebbero chiamare dall'ospedale per fissare il giorno dell'intervento.

Nel frattempo l'11 marzo ho fatto la colposcopia per l'hpv e sto aspettando l'esito della biopsia, anche se il dottore mi ha detto che vedeva solo delle piaghette e la situazione non gli è sembrata tragica.

Ora però ho qualche dubbio:

1 - dal quarto giorno conseguente alla biopsia ho delle perdite ematiche, non abbondanti, ma costanti. Nei primi giorni pensavo fosse normale (anche se non ne avevo mai avute nelle precedenti colposcopie), ma ora sto iniziando a preoccuparmi, visto che ormai siamo al 12esimo giorno consecutivo...a volte sembra che stiano smettendo, ma poi ricominciano... Può essere qualcosa di grave?

2 - nel caso di tumore maligno, si sarebbe già visto con la colposcopia o l'isterosonografia?

3 - se queste perdite dovessero continuare, potrò comunque sottopormi alla polipectomia?

La ringrazio anticipatamente
Cordiali saluti
[#5]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,6k 1,3k 252
1.le perdite ematiche sono conseguenti alla biopsia e non alla colposcopia-
2. la colposcopia riguarda il collo uterino
3 penso che potrà comunque eseguire la polipectomia.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille Dottore.
Quindi posso ricondurre le perdite alla biopsia? Anche se ne avevo già fatte in passato ma non avevo mai avuto nessuna perdita!
Grazie per la cortese risposta.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottore,
ho appena ritirato il referto della biopsia, che dice:

A) Cervicite cronica con acantosi (p16INK4A:-)
B) Muco inglobante lembi di epitelio malpighiano e di cellule colonnari di tipo endocervicale (p16INK4A:-)

Potrebbe gentilmente spiegarmi di cosa si tratta?
La ringrazio molto
Cordiali saluti
[#8]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,6k 1,3k 252
Si tratta di una infezione da HPV , con P16 negativa , cioé non pericolosa, quindi nessuna conizzazione.
Saluti
[#9]
dopo
Utente
Utente
Che bella notizia! Grazie mille Dottore per la sua cortesia e disponibilita e buona serata!

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test