Utente
Buongiorno dottori,
Vi scrivo per un dubbio: Sto assumendo la pillola Nacrez da più di un anno senza problemi, ma questo mese sto avendo sanguinamenti più o meno abbondanti da ormai 15 giorni. So che questa pillola, essendo composta da solo progestinico, può causare sanguinamenti irregolari, ma non so quanto questo sia normale a distanza di un anno dalla prima assunzione.
Con la mia ginecologa si è parlato di cambiare pillola e iniziare con Klaira nel caso in cui la situazione non migliorasse. Cambiando pillola potrei risolvere il problema, oppure sarebbe il caso di insistere con Nacrez sperando che il sanguinamento smetta da solo in tempi ragionevoli?
Ringrazio in anticipo sia per l'attenzione che per i consigli che vorrete darmi.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Purtroppo tra gli effetti collaterali della minipillola (Nacrez, Cerazette, Azalia) , in circa la metà delle donne compaiono irregolarità mestruali di vario tipo , dall'amenorrea a mestruazioni molto ravvicinate , a sanguinamenti intermestruali, a mestruazioni molto abbondanti come nel suo caso, o estremamente irregolari.
Se necessita di non usare gli estrogeni si potrebbe pensare all'uso del JAYDESS (sistema a rilascio intrauterino di levonorgestrel quindi senza estrogeni) , altrimenti la pillola KLAIRA potrebbe andar bene come associazione estroprogestinica.
SALUTONI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille Dr. Blasi per la tempestiva e chiara risposta, nonchè per l'utile consiglio. Mi ero purtroppo illusa che gli effetti collaterali della minipillola fossero in qualche modo legati ai canonici primi 3 mesi di assunzione, e che il mio organismo si fosse abituato al nuovo regime ormonale. Ora capisco che non è così scontato.
Purtroppo sono portatrice non sintomatica di una mutazione eterozigote al fattore II della coagulazione, quindi le pillole classiche per me sono bandite. Si era accennato a Klaira poichè l'estrogeno contenuto in questa pillola è molto simile al naturale e quindi dovrebbe fare "meno danni", ma ovviamente se possibile cercherò di limitarmi a un sistema con solo progestinico.
Non avendo io altri fattori di rischio cardiovascolare (ho 28 anni, non fumo, faccio sport regolarmente, colesterolo e glicemia sono nella norma), Lei si sentirebbe di sconsigliarmi un eventuale passaggio a Klaira, o è un'opzione che posso ancora considerare (programmando controlli ematologici periodici)?

La ringrazio ancora per il tempo che mi ha dedicato.