Utente 382XXX
Dopo mesi di spotting, mi è stato diagnosticato un ovaio micropolicistico per una leggera insulino-resistenza.
Mi è stato spiegato che curare la leggera insulino-resistenza avrebbe provocato un aumento della fertilità.
Dal momento che tendo ad agitarmi molto facilmente e che, in precedenza, ero riuscita a convincermi di essere rimasta incinta senza aver mai avuto rapporti di alcun genere, e poichè meditavo di cominciare ad avere rapporti, ho richiesto la pillola contraccettiva per bloccare lo spotting, al posto dello "zucchero" che avrebbe effettivamente curato l'insulino-resistenza.

Nei primi giorni di assunzione della pillola Klaira ho avuto un leggero spotting, ma è passato dopo circa dieci giorni.

Dopo 19 giorni di assunzione della pillola Klaira (assunzione che io definirei regolare, poichè la pillola è sempre stata presa tra le 14:30 e le 15:30), ho avuto un rapporto senza preservativo. Dodici ore dopo l'assunzione della pillola di quel giorno e, quindi, tre ore dopo il rapporto, ho avuto una scarica di diarrea, episodio che non si è ripetuto. Ho assunto il resto delle pillole normalmente e con puntualità.

Mi chiedo: ho usato correttamente il contraccettivo? la sua efficacia è stata ridotta dalla scarica di diarrea? che probabilità ci sono di rimanere incinta con l'utilizzo di una pillola contraccettiva e con un insulino-resistenza di base presente?
E, per curiosità, quanto una leggera insulino-resistenza influisce sulla fertilità?
Ed è sensato "contare i giorni" per capire in quale periodo si corre meno il rischio di rimanere incinta pur assumendo una pillola contraccettiva?

Grazie della cortese attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prima di tutto se la pillola è assunta in modo corretto la copertura contraccettiva parte dal primo confetto del primo blister., quindi nessun problema.
Per il problema "episodio diarroico " chiariamo che per DIARREA si intende eliminazione di feci LIQUIDE con RIPETUTE scariche, questo evento deve avvenire entro le 4 ore dal momento dell'assunzione (nel suo caso son trascorse 12 ore).
Non deve fare alcun calcolo perché lei è sempre coperta dal punto di vista contraccettivo anche durante i due confetti placebo del KLAIRA (confetti bianchi) .
In questo momento deve tralasciare il problema insulino resistenza.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 382XXX

Mi rendo conto di non averla più ringraziata. Grazie!