Utente 385XXX
Salve,
sono una ragazza di 19 anni e sono tornata ieri dal mare con degli amici e dopo un bagno in mare ho iniziato ad avvertire bruciori e prurito. Nel momento in cui mi sono lavata (sono passate almeno 2/3 ore dall'inizio dei bruciori) mi sono resa conto che perdevo una poltiglia bianca, che ho notato successivamente essere carta tipo fazzoletto o carta igienica. Nel frattempo mia madre mi ha consigliato delle lavande vaginali che non hanno fatto altro che peggiorare la situazione in quanto adesso ho dei forti bruciori e crampi forti alle reni e alle ovaie nonostante non sia in periodo di ciclo ne di mestruazioni. Continuo ad avvertire perennemente bruciori e prurito, ho temperatura (37.4°C), P.A nella norma (120-80), vertigini, nausea.
Ringraziandovi in anticipo,
Attendo una vostra pronta e cortese risposta.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Dalla descrizione potrebbe trattarsi di una VULVO-VAGINITE MICOTICA ( candida albicans ? glabrata?) che va confermata con un esame batteriologico a fresco del fluor vaginale.
In questi casi la SELF -terapia insieme alla self- Diagnosi , peggiorano notevolmente la situazione .
Tutto ciò dimostrato dai danni che sta producendo una crema imperiosamente pubblicizzata in TV
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 385XXX

Salve dottore,
Infatti oggi pomeriggio sono stata al Pronto Soccorso dove mi hanno riconosciuto un'iniezione delle vie urinarie e una vulvovaginite. Lavando i leucociti e i globuli bianchi sballati hanno richiesto un'orinocoltura poiché i ginecologi del DEA non riescono a capire di che infezione si tratti al momento.
Mi hanno segnato terapia antifunginea, antibiotica e ovuli vaginali antibatterici locali.
Ringraziandola della pronta risposta, le porgo i miei più distinti saluti.