Utente 381XXX
Buonasera,
questa mattina ho fatto un tampone vaginale per la ricerca di germi comuni. Le mestruazioni erano previste tra 7 gg ma forse, causa caldo o antibiotico, hanno anticipato. Ho avuto una leggerissima perdita rosata e poi niente più che ovviamente era presente anche sul tampone. La dottoressa mi ha detto che non c'era nessun problema dato che non era un vero e proprio spotting nè mestruazione. Io invece ho letto che il sangue potrebbe inficiare il risultato della coltura. Pensa che sia il caso di rifarlo? In caso il sangue infici il risultato, cosa potrebbe dare falsi positivi o falsi negativi?

Cordiali saluti e ringrazio in anticipo per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il sangue in modeste quantità non altera il risultato del tampone vaginale , quindi nessun problema per l'esito.
Concordo con la Collega ,quindi tutto ok
Salutoni
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 381XXX

Salve Dott. Blasi,
grazie per il suo riscontro. In effetti quelle leggere perdite non hanno inficiato sul risultato. Il tampone è risultato negativo per la gardnerella (che avevo curato con gli ovuli di clindamicina) però è venuto fuori l'E. Coli. Prima di chiederle un consiglio ho letto con interesse le sue risposte ad altre donne circa questo saprofita che vive nell'intestino e quindi nelle feci ed ho visto che consigliava ovuli keimicina. Mi sono informata su questo antibiotico locale ma purtroppo è stato ritirato (è in esaurimento scorte), quindi non l'ho trovato. C'è qualcos'altro che posso prendere in sostituzione di questo antibiotico?
Ulteriori accorgimenti che sto prendendo: utilizzo mutandine bianche di cotone, 2 asciugamani separati per le parti intime e Normogin per il ripristino dei lattobacilli di Dorderlein (dal tampone è risultato assenza di lattobacilli ma il ph è 4)....magari con questi semplici accorgimenti e con il ripristino della flora vaginale il batterio potrebbe andare via da solo!

Grazie in anticipo per i suoi pronti e cortesi riscontri.

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Utente 381XXX

*Vorrei solo aggiungere, prima che mi suggerisca un altro principio attivo locale valido per l'E. Coli, che non ho nessun tipo di sintomo (nè perdite, bruciore, prurito, ecc...)

[#4] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se non ci sono sintomi , non deve sottoporsi ad alcuna terapia.
L'alternativa potrebbe la chemicetina ovuli
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
Utente 381XXX

Perfetto grazie ancora per il supporto. Continuo comunque con i lattobacilli di Doderlein che male non fanno.

Cordiali saluti

[#6] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
perfetto
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI