Utente 389XXX
Buongiorno, soffro da anni di dolori cervicali. Facendo una rm è emerso che ho presenza di un quadro di spondilo-discouncoartrosi di discreta entità nel tratto c3-c7. Mi è stato detto che potrebbe essere una conseguenza dell'utilizzo della pillola. Ho 30 anni, ho partorito il 12 marzo e dopo il parto ho cominciato a prendere la azalia. Prima di programmare la gravidanza ho preso per 6-7 anni la yaz dopo aver cambiato la pillola per problemi sempre legati al mal di testa. Complessivamente ho preso la pillola dall'età di 18 anni fino a 28 riprendendola dopo la nascita del mio bambino. Può essere l'uso prolungato della pillola ad avermi procurato questo effetto collaterale? Mi reputo un po' troppo giovane per l'artrosi. Grazie in anticipo per il consulto.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Devo demolire un'altra leggenda metropolitana sulla pillola: è stato dimostrato che rispetto all'artrite /artrosi le donne che hanno portato a termine una gravidanza hanno minore possibilità di ammalarsi.
Si ritiene che anche la "pillola" possa avere quest'azione protettiva.Ma soprattutto , si è notato che le donne che fanno uso di un estroprogestinico si ammalano in forma meno severa.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI