Utente 366XXX
Salve , tra il 17 e il 19 Agosto ho avuto un rapporto a rischio con la mia ragazza . Dopo aver eseguito il primo rapporto ho tolto il preservativo rimettendo il nuovo preservativo senza pulire le mie parti intime e successivamente abbiamo svolto il secondo rapporto. Premetto che la mia ragazza ha un ciclo regolare e che non ha mai ritardato di un giorno, il suo ultimo ciclo è stato il 20 Luglio e sarebbe dovuto tornare tra il 17 e il 20 Agosto. Il 26 agosto dato che il ciclo non tornava preso dall'ansia gli ho fatto fare le analisi del sangue beta hcg dove il risultato è stato di 1,20 mU/mL. Successivamente la mia ragazza si è recata in un consultorio dove gli hanno consigliato di ripetere il test a distanza di qualche giorno. Il 1 settembre ha ripetuto il test ed il risultato è stato di 2,1 mU/mL. Il giorno stesso siamo tornati nel consultorio dove la ginecologa ci ha rassicurati sul fatto che la mia ragazza possa essere incinta in quanto le beta hcg erano negative e contestualmente ha prescritto alla mia ragazza una fiala da 100 mg/ml di "PRONTOGEST - Progesterone" dicendo che il ciclo gli sarebbe venuto tra 3-5 giorni massimo qualora non fosse stata incinta.
Ad oggi il ciclo alla mia ragazza il ciclo ancora non è arrivato e siamo davvero molto preoccupati. C'è una possibilità che la mia ragazza sia incinta? Le analisi beta hcg sono state fatte troppo presto dal rapporto a rischio? Cosa dobbiamo fare? I giorni passano e il ciclo non viene. Ho veramente tanta paura. Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
gentile signore se le beta hcg erano basse il rischio di una gravidanza non dovrebbe esserci. in ogni modo con il progesterone dovrebbe manifestarsi la mestruazione entro brevissimo. penso possiate stare tranquilli, anche se capisco che finchè non c'è la prova (la mestruazione) siate in ansia. in ogni modo se lei ha cambiato preservativo nel secondo rapporto anche se non ha pulito il pene, non c'è rischio che vi sia stata una inseminazione, perchè comunque il secondo preservativo ha evitato il contatto tra lo sperma e la vagina. cari saluti
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Direttore Clinica Chirurgica- Chirurgia Epato Bilio Pancreatica e Gastrointestinale Policlinico di Modena

[#2] dopo  
Utente 366XXX

Il ciclo è finalmente arrivato questa sera.Grazie mille dottore. Cordiali saluti.