Utente 389XXX
Gentilissimi,
Ho avuto un rapporto non protetto e a rischio la notte tra il 10 e l'11 aprile. Sono rientrata in uk dove vivo l'11 pomeriggio e quindi sono riuscita ad assumere levonelle one step (la pillola del giorno dopo venduta in questo Paese) solo la sera stessa. Il farmacista mi ha assicurato una efficacia intorno al 90%, in caso non sia già avvenuta la fecondazione. L'assunzione pertanto è stata fatta entro le 24 ore. Sapendo fib possibili sbalzi ormonali, ho chiesto al dottore se potessero capitare delle perdite ematiche e lo specialista ha risposto di no.
Ora, oggi stesso (13 aprile) ho avuto invece una perdita rossa e viscosa. Mi chiedo se possa essere correlata alla pdgd in questione o invece ad un ipotetico impianto.
La data dell'ultima mestruazione risale al 29/30 marzo, questo per sottolineare che il rapporto è avvenuto con molta probabilità nei giorni fertili.
Ringrazio e porgo Distinti saluti

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Secondo il mio parere , la perdita ematica, è legata alla assunzione della pillola post-coitale (pillola del giorno dopo) , rientra tra le possibili cause.
E' , comunque, buona norma consigliare un test di gravidanza in ogni caso a 30/ 40 giorni dopo il rapporto "non protetto ".
SALUTONI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 389XXX

Molte grazie, gent.mo dottore, per la celere risposta e il consiglio.
Effettuerò il test da Lei suggerito.
Distinti saluti

[#3] dopo  
Utente 389XXX

Mi scusi ancora, mi è sorto un dubbio: se come dice Lei la perdita fosse veramente legata all'assunzione della pillola, ciò potrebbe escludere completamente una gravidanza? Oppure esiste comunque un margine di rischio?
Ringrazio

[#4] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
una PICCOLISSIMA percentuale di insuccesso è presente !
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
Utente 389XXX

Sempre puntuale e gentile, dottore! Mille grazie!!!

[#6] dopo  
Utente 389XXX

Gent.mo dottore,
Dopo pochi giorni dal l'assunzione della CE ho riscontrato i seguenti sintomi:
Nausea, crampi addominali, tensione mammaria e da ieri, 17aprile, dopo 7 giorni dalla somministrazione, sanguinamento con parvenza di ciclo mestruale ( l'ultimo ciclo è comparso il 30 marzo).
Mi chiedevo se, a Suo parere, è da escludere una gravidanza o se permane una possibilità che ci sia stata fecondazione nonostante questi effetti collaterali.
Cordialmente

[#7] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Io escluderei una gravidanza , ma per buona prassi va eseguito un test di gravidanza.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#8] dopo  
Utente 389XXX

Grazie ancora! Il test lo farò tra un paio di settimane.
Distinti saluti