Utente 449XXX

Salve Dottori. Scrivo per chiedervi se un esame del sangue per beta hcg effettuato dopo 15 giorni dal rapporto a rischio è attendibile. Sono dovuta ricorrere a una contraccezione di emergenza (pillola del giorno dopo Norlevo) presa dopo 13 ore. Il rapporto c'è stato l'8/06 e ho effettuato il prelievo il 23/06 con esito 0,5 mUI/ml. È attendibile o devo ripeterlo? Non posso basarmi sul ciclo perchè il mese scorso assumevo il cerotto anticoncezionale Evra. Vi ringrazio per la disponibilità. Cordiali saluti.

[#1] dopo  
409935

Cancellato nel 2018
Si certo, il dosaggio del Bhcg effettuato a 15 giorni dal rapporto è attendibile. In caso di gravidanza si positivizza e corrisponde ad una gravidanza di 4 settimane di amenorrea.
Se invece rimane vicino allo zero non c'è gravidanza.
Dr. Floriano Petrone Chirurgo Ginecologo, Centro Medico Iknos, Milano 347 8330868

[#2] dopo  
Utente 449XXX

Grazie della risposta dottore. Visto che il ciclo non torna ho eseguito un altro prelievo il 29/06 in un laboratorio diverso con risultato 0,1. A questo punto posso escludere una gravidanza? Preciso che circa 5 giorni dopo che ho preso Norlevo ho avuto delle perdite marroni non molto abbondanti durate 3-4 giorni e a volte c'erano dei coaguli scuri. Devo contare il ciclo da questo giorno? Oppure aspetto senza problemi dato le analisi che ho fatto?

[#3] dopo  
409935

Cancellato nel 2018
Aspetti pure il ciclo e non si preoccupi lei non è incinta.
Dr. Floriano Petrone Chirurgo Ginecologo, Centro Medico Iknos, Milano 347 8330868

[#4] dopo  
Utente 449XXX

Grazie dottore. Approfitto per chiederle un'altra cosa. Tempo fa prendevo il cerotto ed ero molto più tranquilla ma ho dovuto interromperlo perchè secondo il medico aveva alzato i livelli della tiroide. Ho fatto anche un'ecografia tiroidea ma non ci sono problemi. Non capisco può dipendere dal cerotto questa cosa? Io vorrei iniziare una terapia ormonale per poter stare tranquilla.. posso riprendere tranquillamente il cerotto o è meglio contattare un ginecologo e fargli vedere le analisi?

[#5] dopo  
409935

Cancellato nel 2018
Sia la pillola che il cerotto ed anche l anello anticoncezionale non interferiscono con la tiroide. Semmai la funzionalità tiroidea può variare in base a fattori diversi a volte poco decifrabili.
Pertanto penso che lei possa intraprendere la terapia anticoncezionale che più preferisce.
Dr. Floriano Petrone Chirurgo Ginecologo, Centro Medico Iknos, Milano 347 8330868

[#6] dopo  
Utente 449XXX

Grazie Dottore!!!! È stato gentilissimo!! Posso farle un'ultima domanda? Magari sarà stupida.. come mai in un laboratorio il risultato è stato 0,5 e nell'altro 0,1? Il primo foglio mi dice 0,5 negativo <5. Purtroppo il foglio del secondo prelievo che ho fatto non ce l'ho perché mi hanno solo chiamata. La ringrazio e le auguro una buona giornata.

[#7] dopo  
409935

Cancellato nel 2018
Dipende dagli standard di misura utilizzati dai vari laboratori , sta di fatto che un beta vicino allo zero e da considerarsi negativo .
Dr. Floriano Petrone Chirurgo Ginecologo, Centro Medico Iknos, Milano 347 8330868

[#8] dopo  
Utente 449XXX

Salve Dottore, la ringrazio per avermi risposto. Dalle perdite marroni che ho avuto dopo Norlevo (più o meno il 13/06) il ciclo ancora non torna, ho fatto il terzo prelievo di beta hcg dopo 28 giorni dal rapporto e il risultato era 0,10. Poi alcuni giorni fa ho avuto dolore all'ovaio con delle perdite abbondanti tipo ovulazione. Non so cosa pensare. Vorrei chiederle visto che come ha detto lei il cerotto non altera i livelli della tiroide, potrei tornare a riprenderlo? Nel caso volessi tornare ad assumerlo sarebbe efficace nonostante lo scombussolamento che ho avuto?

[#9] dopo  
409935

Cancellato nel 2018
Direi che può riprendere ad applicare il cerotto senza problemi basta iniziare dal primo giorno del ciclo
Dr. Floriano Petrone Chirurgo Ginecologo, Centro Medico Iknos, Milano 347 8330868

[#10] dopo  
Utente 449XXX

Salve Dottore, le scrivo per aggiornarla. Riassumendo il 8/06 ho assunto Norlevo e dopo ho fatto i vari prelievi di beta hcg che le ho detto. Dall'8/06 non ho più avuto rapporti ma solo contatti esterni con il mio ragazzo dove comunque sono sempre rimasta con gli slip e ho sempre cercato di lavarmi le mani e di non sporcarmi con liquido spermatico. Oggi 21/07 ho notato delle perdite, a questo punto penso che sia il ciclo e ho anche i tipici dolori del ciclo al basso ventre. Posso applicare il cerotto questa sera? Mi bloccherà il ciclo? La ringrazio e le auguro una buona giornata, cordiali saluti.

[#11] dopo  
409935

Cancellato nel 2018
Si, può iniziare con il cerotto anche oggi di certo non bloccherà il ciclo.
Dr. Floriano Petrone Chirurgo Ginecologo, Centro Medico Iknos, Milano 347 8330868

[#12] dopo  
Utente 449XXX

Gentile dottore la ringrazio per la sua disponibilità. Ho seguito il suo consiglio e ho applicato il primo cerotto. Sono già protetta dalla prossima settimana o devo aspettare il primo mese di cerotto per poter essere sicura? La ringrazio ancora, buona serata.

[#13] dopo  
Utente 449XXX

Gentile Dottore, mi scusi se abuso della sua disponibilità ma non riesco a inserire un ulteriore consulto quindi scrivo qui. Ho letto sul bugiardino di Evra i rischi di coaguli sanguigni e di trombosi. A tal proposito in famiglia mio padre è affetto da sindrome di Modor. Per il resto non ci sono casi di trombosi. Lei crede che questa cosa mi debba far allarmare? Ho fatto le analisi di routine un paio di mesi fa e le ho portate dal medico, sono nella norma. Sono solo leggermente in sovrappeso ma applico il cerotto nella schiena, quindi in una zona dove c'è poco adipe. La ringrazio, cordiali saluti.