Utente 438XXX
Gentili,

La mia ginecologa entra in ferie oggi x i prox 15gg, in concomitanza del risultato della biopsia dell cervice da colposcopia.

A gennaio faccio pap test durante visita di controllo con risultato cin1;
Marzo Hpv con risultato 16 e 58
Maggio pap test con risultato cin 2.

Eseguo a giugno colposcopia dal quale prelevano 4 frammenti x biopsia, refertando:
- giunzione squamo colonnare visibile esocervicale
- epitelio cilindrico fino a 2/3
- trasformazione anormale grado 1 : epitelio bianco sottile piatto h. 3 6 1
- rasformazione Grado 2: epitelio ispessito/piatto h. 11

Test di schiller: non captante

Oggi referto biopsia e tutti i frammenti il trafiletto recita:
Frammento di mucosa portiale con sil di alto grado (cin 3) dell epitelio a diffusione superficiale e ghiandolare.

Vi chiedo, se possibile, di comprendere di cosa parliamo, iter e ogni altra info.
Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Dal reperto istologico su biopsia si evidenzia una displasia CIN 3 , e in questi casi si procede all'esecuzione di una conizzazione della portio uterina per valutare il grado di interessamento delle ghiandole endocervicali .
Questo intervento potrebbe essere sia diagnostico che terapeutico.
Se all'esame istologico del cono del collo uterino i limiti di resezione sono " liberi " tutto è risolto.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 438XXX

Gentile Dottore,
Innanzitutto la ringrazio per la tempestiva risposta


Mi permetto di porle ancora una domanda.
La conizzazione si potrebbe eseguire anche in gravidanza? Sono a 15+2.
Ci sono rischi x il bambino? Periodi maggiormente consigliati?

Grazieancora di cuore per quanto possa delucidarmi.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
non mi aveva parlato di gravidanza .
In questo caso si rimanda a dopo il parto.
In bocca al lupo!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 438XXX

La ringrazio ancora.

Solo ancora una curiosità, se possibile.

Da gennaio a giugno siamo passati da un cin1 ad un cin3. Da un collo dell utero "pulito" a vista ad un collo dell"utero "rovinato".
Da profana elaboro il pensiero che il tutto stia galoppando velocemente.

Attendere gennaio non sarebbe a rischio di ulteriore evoluzione?
Quali gli scenari possibili?

Grazie infinitamente per il suo preziosissimo consulto.

[#5] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Penso piuttosto ad una sottovalutazione dell'esame colposcopico oppure dell'esame istologico.
Sul vetrino si potrebbe ricercare la proteina p16, per valutare l'evoluzione della displasia.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente 438XXX

Sottovalutazione? Potrebbe delucidarmi maggiormente?

L'esame del vetrino, alla ricerca della proteina p16, come e dove si esegue?

Ma una colonizzazione con cerchiaggio entro la 20esima settimana, non potrebbe essere una soluzione?

Mi scuso se mi permetto ancora, ma mi sento nel vuoto.
L ospedale rimanda alla ginecologa... e la ginecologa non è reperibile... ed io intanto ho il vuoto.

Non so come ringraziarla per quanto sino ad ora fatto per me.

[#7] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E' veramente difficoltoso per me spiegarle tecnicamente come si procede, perchè non ricorre all'ospedale di Lecce.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI