Utente 456XXX
Ho 27 anni e a febbraio, a seguito di un'infiammazione intima, ho deciso di fare una visita da una ginecologa (mai fatta prima). Anche in passato mi erano capitati altri casi di infiammazione, in particolare dopo aver indossato jeans stretti, ma erano passati da soli o con la Canesten nel giro di 3-4 giorni. Questa volta mi sono preoccupata perché, osservandomi con uno specchietto, avevo visto molto arrossato. La ginecologa ha detto che era una vaginite che poteva essere dovuta anche allo stress e mi ha dato una cura a base di Monuril , Meclon e lavanda Betadine. Ha deciso di farmi anche un pap test perché non lo avevo mai fatto e mi è risultata la sigla ascus. Mi ha fatto la colposcopia dove ha crocettato 'area iodochiara muta' ed 'epitelio bianco sottile' e mi ha fatto la biopsia il cui referto è 'frammenti di mucosa eso-endocervicale con metaplasia squamosa di tipo immaturo e discreta flogosi cronica non specifica'. Ho ripetuto a inizio mese pap test e hpv test. Dal pap test è risultato 'negativo per lesioni intraepiteliari e malignità. Cellule reattive', il test hpv MRNA è positivo al ceppo 33, mentre DNA Genoma è negativo. Ho preso molto male l'idea di avere questo virus, vorrei sapere: quante possibilità ci sono di sviluppare lesioni? Guarirà da solo? Ho il controllo con colposcopia a settembre.
Un'altra cosa: durante la visita la dottoressa mi ha trovato due miomi di 1 cm (c'è scritto IM ant e post SS) e mi ha allarmata un po' dicendo di non tardare troppo ad avere figli perché potrebbero crescere e occuparmi l'utero. Vorrei sapere se davvero potrei avere problemi di fertilità per questa cosa.
Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per quanto riguarda il miomi le dimensioni sono veramente ridotte e non mi spiego questo allarmismo , per le sigle IM sta per INTRAMURALE e SS sta per sottosieroso , entrambi non interessano la cavità uterina.
Dall'esito del risultato istologico della biopsia cervicale si deduce che c'è stata una esagerata valutazione di una area di metaplasia vista colposcopicamente.
Faccio presente che in natura sono presenti 150 tipi di HPV e non tutti sono pericolosi , e con un PAP test negativo è un eccesso ricorrere ad un HPV test con DNA (linee guida)
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 456XXX

Gentile dottore,
Effettivamente mi sono accorta che la dottoressa mi allarma un po', infatti all'inizio mi aveva parlato anche di tumore per la ascus. Essendo io particolarmente ansiosa, questo non giova alla mia salute mentale. Dice che posso stare tranquilla che guardò da questo virus?

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
DEVE RIPETERE UN PAP TEST a 6 mesi dall'ultimo eseguito.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 456XXX

Grazie mille.