Utente 454XXX
Gentil i dottori, vorrei chiedere un consiglio perché non so proprio che fare. Ho 25 anni e ogni tanto soffro di spotting. Negli ultimi tempi ho notato che questo spotting si è presentato più spesso. Prima delle mestruazioni ho spotting per un paio di giorni, poi il ciclo vero e proprio, al quale seguono ancora un paiono giorni di spotting. Inoltre si presenta anche tra i due cicli (di solito è di colore marrone e/o rosso con muco).
Il giorno 11 di agosto mi è venuto il ciclo, a metà ciclo, giorno 25, vedo sulla carta questo sangue rosso e marrone con muco insieme a questo grumo (tipo ciclo). Per sicurezza ho fatto un'eco in ospedale perché dovevo partire ma non ha evidenziato nulla.
Ho continuato comunque ad avere episodi di spotting. Il giorno 8 settembre (previsto ciclo) non si è presentato ma solo delle macchie di sangue rosso, poi più nulla fino a qualche giorno fa dopo aver avuto un rapporto le perdite si sono ripresentate (spesso noto che avvengono dopo i rapporti). Il 14 sono rientrata in Italia e ho prenotato una visita per stamattina, ma prima di andare mi sono accorta che mi stava venendo il ciclo, ma ovviamente non è ancora arrivato visto che di solito ho prima un paiono giorni con piccole perdite di sangue e sangue con muco sulla carta, mi sono accorta che stanno venendo solo dalla sindrome premestruale (per me forte dolore al seno). Ad ogni modo la dottoressa non ha voluto proprio visitarmi ne farmi un'anamnesi un'ecografia quando le ho detto che prima di andare mi ero accorta che mi stava arrivando il ciclo. È stata di una scortesia assurda ed è stata anche per nulla professionale. Ovviamente prenoterò una visita altrove, appena passato il colon nel frattempo, srcondo voi mi devo preoccupare? Cosa potrebbe essere?
Non so se può essere utile ma premetto che è stato un periodo di forte stress e che soffro di colon irritabile, gli accertamenti che ho fatto pero erano tutti negativi; dovro fare pero delle visite per accertare eventuali diabiosi, intolleranze alimentari e/o sensibilità al glutine.
Grazie mille per l'aiuto, buona sera.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E ' importante escludere la eventuale presenza di un polipo del collo uterino o di un ectropion ( piaghetta ) .
Alcune lamentano spotting durante il periodo ovulatorio e ciò non rappresenta una patologia.
Naturalmente tutto ciò va confermato con accurato esame ginecologico con eventuale ecografia pelvica.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 454XXX

Gentile dottore, la ringrazio per la risposta. Giovedì ho fatto la visita con un'altra dottoressa. Le ho spiegatocil problema dello spotting, del dolore al lato destro sotto la pancia e che ho avuto questo ritardo. Come prima visita devo dire che è stata a dir poco traumatica; la dottoressa era molto frettoloso ed io ero nervosa, mi tremavano le gambe sul lettino. All'inserimento dello speculum ho provato un forte dolore interno da sobbalzare dal lettino. Dopo il pap test la dottoressa ha eseguito un'eco transvaginale, all'inizio ha detto che era tutto ok, poi mi ha detto che l'ovaio sinistro è apposto e ci sono due follicoli grandi, mentre il destro è microcistico, che ho tanti follicoli e che dovrò prendere la pillola per alcuni mesi o non potrò poi avere figli perché i follicoli potrebbero terminare. Ovviamente io mi sono spaventata anche perché ho letto degli effetti della pillola, e diciamo che non sono esattamente pro pillola. Mi ha detto "se non vuoi ti tieni le macchie e i dolori".
Le ho chiesto come mai mai raramente mi succede che ho un forte bruciore durante i rapporti (al momento della penetrazione) simile a quello provato durante l'inserimento dello speculum, e come mai a volte dopo i rapporti (dopo qualche ora o il.giorno dopo) ho delle perdite, le ho detto anche che le due cose nn sono collegate tra di loro ma indipendenti l'una dall'altra. Le ho chiesto quindi se lei avesse notato una paghetta, un polipo un fibroma un'infezione; insomma qualcosa che potrebbe spiegare questa cosa. Lei mi ha detto che non poteva rispondermi e che avrei dovuto aspettare l'esito del pap test per vedere se cè un tumore. Capisce il mio spavento? Non do davvero che fare!
Ho portato l'eco ad un altro ginecologo e mi ha detto che secondo lui non ho nessun ovaio microcistico perché non è presente la classica conformazione a "catena di rosario" e che comunque il referto non è molto chiaro e andrebbe ripetuto poiché non si vede bene l'ovaio sinistro. Mi comunque detto che in ogni caso la pillola viene dati in casi di gravi problemi di regolarità mestruale (ciclo che salta) di dolori mestruali o altro. Io ho un ciclo sempre regolare tranne il mese di settembre che ho avuto questo ritardo, non ho alcun tipo di dolore durante le mestruazioni e il ciclo non è troppo abbondante e dura 5 giorni. L'unica cosa è questo folletto durante l'ovilazione a destra e il fastidio dello spotting.
Secondi lei cosa devo fare? Ho avuto due risposte diverse da due ginecologi!?!