Utente 476XXX
Gentilissimi dottori,
Sono una ragazza di 22 anni: il ciclo è sempre stato più o meno regolare e premetto che l'ultima visita ginecologica è stata eseguita 3 mesi fa, in quella sede è stato fatto anche un pap test che è risultato negativo.

Oramai da 4 mesi soffro di spotting nel periodo ovulatorio, i primi mesi queste perdite di colore scuro e di consistenza elastica (so benissimo che la colorazione è data dall'ossidazione del sangue) sono durate 6 giorni al massimo ma questo mese stanno continuando e oggi siamo già al 9° giorni di perdite. Ispezionando la zona con uno specchio ho potuto notare che in questi ultimi giorni il sangue è rosso vivo.

Sicuramente se queste perdite persistono ancora nei prossimi due mesi mi recherò nuovamente dalla ginecologa ma nel frattempo volevo avere un'idea del motivo di tutto ciò.
Durante la visita la dottoressa ha eseguito un'ecografia transvaginale perciò suppongo che ovaio policistico, cisti ovariche, endometriosi, polipi e fibromi siano tutte ipotesi escludibili. È corretto?

Ringrazio anticipatamente tutti i dottori che collaborando con questo sito forniscono un servizio ottimo.

Saluti

[#1] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Se dalla visita e dall'ecografia sono state escluse cause organiche, come fibromi, polipi uterini e cisti ovariche (in genere il ginecologo se c'è qualche problema lo riferisce alla paziente e se ha fatto un'ecografia dovrebbe rilasciare un referto), è possibile che alla base di queste irregolarità ci sia uno squilibrio ormonale.

Legga a scopo informativo:

https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/1266-ciclo-mestruale-irregolare-rivolgersi-ginecologo.html

Lo stress spesso influisce sul ciclo mestruale, legga perché:

https://www.medicitalia.it/blog/ginecologia-e-ostetricia/2832-stress-ciclo-mestruale-sonno-alimentazione-stile-vita.html

Un caro saluto.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 476XXX

Anzitutto La ringrazio infinitamente per la risposta.

Confermo che a seguito della visita, come da prassi, mi è stato consegnato il referto e delle diapositive dell'ecografia e non era segnalato nulla.
In tre mesi non può essere successo nulla suppongo, è passato troppo poco tempo.
Anche un fibroma uterino in stato di formazione sì sarebbe visto, no?

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Da quello che riferisce non ci sono motivi per preoccuparsi di fibromi, cisti o altro ancora.

La sua ginecologa comunque va informata di quello che le sta accadendo, sicuramente la tranquillizzerà e potrà stabilire se e quando sarà necessario rifare un controllo.

Buona giornata.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#4] dopo  
Utente 476XXX

La ringrazio infinitamente per il consiglio.

Distinti saluti