Utente 429XXX
Buonasera dottori, vorrei esporre alcuni miei dubbi sperando di toglierli tutti con voi, che siete veramente molto disponibili e professionali e per questo vi ringrazio a nome di tutti coloro che hanno avuto un consulto grazie a voi.
Inizio con il dirvi che ho sempre rapporti protetti dall'inizio alla fine.
Questo mese, invece, sono successi 2 eventi che mi hanno messo particolarmente ansia:
Dal 3 al 7 aprile ho avuto le mestruazioni, l'8 avevo ancora delle perdite di sangue e quel giorno ho avuto un rapporto con il mio ragazzo, solo che, all'inizio del rapporto abbiamo fatto del petting e dopo ha eseguito 3 penetrazioni senza preservativo per poi metterlo e finire il rapporto in modo completo dopo 15-20 minuti, controllando se il contraccettivo fosse integro. (Lo era).
Il 15 aprile, invece, ero entrata nei giorni fertili e quello era il secondo giorno.
Lo abbiamo fatto con le stesse modalità, solo che invece di 3 "spinte" ne ha fatte due in più.
Premetto che in entrambi i rapporti, nelle ore prime, non c'è stato nessun tipo di rapporto.
Da questo mi sono accaduti degli episodi di ansia, pensando che forse potrebbe essere un rischio di gravidanza non desiderata.
Non so se è per via di questa mia preoccupazione, ma ho la nausea tutta la mattinata e ho praticamente la pancia gonfia e pesante (faccio aria continua da più di 3 giorni).
Possiamo stare sicuri? Ho paura che in quei minuti sia potuto succedere qualcosa, soprattutto la seconda volta perché sono nei giorni fertili...

Vi ringrazio con tutto il cuore e vi auguro buon lavoro e una buona giornata.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per informazione corretta le modalità adottate da voi durante l'attività sessuale e cioè , penetrazione vaginale senza protezione ed in seguito uso del preservativo equivale ad un "coito interrotto " , con tutti i suoi rischi associati.Il rischio è dovuto alla eventuale presenza di spermatozoi nel liquido preeiaculatorio, che solitamente non viene avvertito.
Per questo motivo è impossibile esprimere un parere .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 429XXX

Grazie per la risposta pronta dottore, ma è sicuro al 100% che possano essere presenti spermatozoi e che quindi abbiamo corso rischi?
Mi sta dicendo che probabilmente, al 50% posso essere incinta?

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Impossibile quantificare , si parla di percentuali di fallimenti fra il 16% e il 25% , altri autori riferiscono percentuali più ottimistiche , ma comunque alte, comprese tra il 10 e il 20% . I fallimenti sono legati in gran parte all'errore tecnico (non si riesce a controllare il momento dell'eiaculazione) e in parte al fatto che vi possono essere perdite pre-eiaculatorie di liquido seminale , contenenti spermatozoi vivi e normalmente mobili.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 429XXX

La ringrazio ancora vivamente per la sua risposta e per la sua disponibilità.
Non mi resta nient'altro che aspettare l'arrivo del ciclo il 3 maggio (sperando arrivi).
In caso di ritardo (perché purtroppo ho un ciclo irregolare di 30-35 giorni), quando mi consiglia di fare il test?
Buona serata dottore, la ringrazio ancora.

[#5] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Dopo 2/3 giorni di ritardo deve eseguire un test di gravidanza
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI