Utente 434XXX
Buongiorno, ho 43 anni,due figli di 3 e 6 anni nati con parto cesareo,tiroidite di hashimoto in cura con tiche 112,ipertensione arteriosa in cura con lobidiur.
Sono molto attenta e faccio tutti i controlli necessari.
L'ultima ecografia tv risale al 19 marzo di quest'anno e non ha evidenziato nulla di anomalo.Pap test e visita il 12 febbraio...tutto ok.
Veniamo al problema.Già lo scorso mese durante l'ovulazione ho notato la presenza di abbondante muco marrone per un paio di giorni.Poi il ciclo mi è venuto regolarmente il 25 aprile.Questo mese invece dopo aver avuto una cistite il giorno 8 maggio curata con due bustine di monuril, ho iniziato ad avere perdite vaginali in data 10 maggio,dapprima rosa e poi dal giorno 11 maggio,perdite più consistenti come un vero ciclo anche se meno abbondanti.Le perdite continuano.Ho sentito il mio ginecologo e mi ha consigliato di vedere quanto durano e aspettare la prossima mestruazione, ma io sono in tilt.È la prima volta che mi capita e mi fa rabbia ilfatto che meno di due mesi fa era tutto a posto.Cosa mi consigliate?Io pensavo comunque di fare un'altra ecografia o proprio un'isteroscopia perché ho letto che è l'indagine più indicata in questi casi.Grazie

[#1] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Buongiorno,

Le irregolarità del ciclo possono capitare a tutte le donne, specialmente nel periodo perimenopausale, cioè quello che precede la menopausa, che può essere anche molto lungo (può durare anche 8-10 anni) e possono dipendere da oscillazioni più o meno transitorie dell' equilibrio ormonale.

Ovviamente è necessario escludere prima le cause organiche a carico dell'utero (polipi, fibromi, ispessimento endometriale, ecc.) e dell'ovaio.

Lei ha fatto recentemente ecografia, visita e pap test , che servono per escludere queste cause e che sono risultati nella norma.

L'isteroscopia è un esame che va fatto quando dall'ecografia si evidenzia un endometrio ispessito e/o irregolare, o ci sono fibromi che si affacciano nella cavità uterina improntando la rima endometriale, oppure perché ci sono polipi del canale cervicale evidenziati all'esame speculare nel corso della visita.

Segua il consiglio del suo ginecologo, per il momento deve solo attendere e osservare... e si tranquillizzi.

Un caro saluto.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 434XXX

Grazie Dottoressa, è stata molto chiara.

[#3] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Di nulla, buona giornata.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#4] dopo  
Utente 434XXX

Buona sera, torno a chiedervi un consulto perchè, in seguito alle sudette alterazioni del ciclo ho eseguito in data 21 maggio 2018 un'ecografia tv di controllo che ha evidenziato sull'ovaio sin un follicolo cistico di 26,6 mm. Ho ripetuto l'ecografia in data 13 giugno dopo il ciclo, ma il follicolo cistico è ancora lì, leggermente più piccolo, ma il ginecologo ha detto che siamo lì come dimensioni.
Mi è stata consigliata la pillola ma io sono ipertesa.
Allora il ginecologo mi ha detto di attendere e ricontrollare tra due o tre cicli.
Nel frattempo sto assumendo progesterone dal 15esimo giorno per dieci giorni per regolarizzare il ciclo che in effetti il mese scorso è stato regolare.
Sinceramente sono un pò preoccupata perchè se il follicolo dovesse crescere, non potendo assumere la pillola anticoncezionale, cosa potrei fare?
Poi leggendo qua e là in internet mi sono un po' spaventata e ora temo che non sia un follicolo cistico, ma altro, anche se il mio ginecologo mi ha rassicurata su questo.
E' giusto attendere?Oppure si può pensare ad una terapia nonostante l'ipertensione arteriosa?
Aggiungo inoltre che anni fa ho scoperto anche di avere due angiomi epatici (controllati nel tempo) e ho letto che sono incompatibili con le terapie ormonali.
Grazie