Utente 501XXX
Gentili dottori,
Dopo aver avuto un aborto interno, ho effettuato un raschiamento il 18 gennaio.
Dopo 28 giorni è tornato il ciclo e da allora è sempre stato regolare, mai saltato un mese, mai un ritardo. Pensavo anche di avere normalmente l ovulazione, poiché notavo la presenza di muco cervicale dall ottavo giorno in genere, e sentivo i classici dolorini da ovulazione. Il 27 giugno arriva il ciclo, ma mentre gli altri mesi la durata del sanguinamento è stata sempre di 5,6 giorni, questa volta noto che al settimo ancora il ciclo non smette. Chiamo il ginecologo che mi segue e mi visita il giorno 13 del ciclo.
Il sanguinamento continua ma scarso.
A seguito della vistita mi fa assumere farlutal 10 mg per 12 giorni e mi vuole rivedere al 10 giorno dall inizio del prossimo ciclo.
Ho molta fiducia del mio medico, ma per sua indole si esprime poco. Le uniche cose che mi dice a seguito delle mie domande sono che secondo lui non mi sono ancora ripresa dall'aborto, che vuol vedere con la prossima visita se realmente ovulo.
Ovviamente ha anche eseguito ecografia transvaginale per escludere cause differenti dallo squilibrio ormonale.
So che posso solo aspettare seguendo la terapia prescrittami, ma la domanda che mi faccio è principalmente se riuscirò a rimanere nuovamente incinta, nel caso in cui anche nei cicli successivi dovesse riscontrare la mancanza di ovulazione. So che esistono farmaci per induzione o stimolazione dell ovulazione, ma vorrei sapere con una certa approssimazione se sarà molto difficile per me restare ancora incinta. Grazie a chi vorrà rispondere

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Una volta risolta la "menorragia" con il progestinico (farlutal ) anche se avrei preferito una pillola estroprogestinica, non trovo motivi che impediscano l'insorgenza di una nuova gravidanza , al massimo in caso di persistenza della menorragia , consiglierei una ISTEROSCOPIA DIAGNOSTICA.
In bocca al lupo !
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 501XXX

Grazie per la risposta.
Immagino che nella scelta della terapia abbia pesato anche il fatto che sto cercando una gravidanza.
Dico immagino perché ovviamente non ho le competenze per stabilirlo.
La mia domanda nasce proprio dal desiderio di avere presto una gravidanza serena e l'emotività spesso porta a fare domande poco razionali. Nel mio caso la paura di non ovulare più con conseguente impossibilità di concepire.
La ringrazio ancora, lei mi ha molto rassicurato!

[#3] dopo  
Utente 501XXX

E normale che dopo 5 gg di farlutal il sanguinamento persiste?
Grazie a chi vorrà rispondere

[#4] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Bisogna escludere una eventuale piccola formazione polipoide della cavità uterina con un esame isteroscopico.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
Utente 501XXX

Rieccomi, nonostante prendessi farlutal 10mg una volta al giorno, a partire dal 13°giorno, il leggero sanguinamento è continuato ininterrottamente fino al
25° giorno. Il ciclo di farlutal prevedeva l assunzione per 12 gg. Ora a 5 giorni dalla sospensione, il sanguinamento è sparito,e se possibile noto presenza di muco trasparente.
Sapendo che inseguito all assunzione devo aspettarmi una mestruazione onestamente non riesco a capire cosa mi stia succedendo. So che un ovulazione ora sarebbe da escludere, ma allora perché non arriva il ciclo come secondo le indicazioni del bugiardino?
Grazie a chi avrà cura di rispondermi!