Utente 303XXX
Buongiorno a tutti, sottopongo quanto sta accadendo a mia moglie.
etá 45anni (ciclo mestruale non molto regolare, sua madre menopausa a 45anni)
Intervento di mastoplastica additiva con protesi sopra e sotto muscolari.
Allenamenti di pilates 2 volte la settimana con notevole stress a carico dei muscoli scheletrici e stabilizzatori;purtroppo se pur de buona volontà non é assolutamente resistente agli sforzi fisici.
Fortissimi dolori alla regione mammaria e iper sensibilizzazione del capezzolo tanto da costringerla a stare distesa ma con un reggiseno contenitivo (meno male avevano ancora quello del allattamento !!)
Il ginecologo ha pensato ad una infiammazione della capsula mammaria e delle ghiandole del capezzolo dovuto ad una sommatoria di picco ormonale e compressione data dall’allenamento ..
cura: astenersi dall attività della musculatura superiore e enantium come antidolorifico..
Domanda: a parte di capire se possa essere una diagnosi corretta, non esistono antinfiammatori più selettivi
? avendo: avendo sofferto di discopatia etc.. avevo trovato giovamento solo con il
Voltaren (che appunto riporta una maggiore specificità per quanto riguarda la parte muscolo scheletrica)..
pap-test etc tutto effettuato.
grazie

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La valutazione corretta della situazione mammaria va eseguita con ecografia mammaria ed eventuale mammografia se il collega SENOLOGO lo riterrà opportuno .
Questo per ciò che mi ha riferito:
"Intervento di mastoplastica additiva con protesi sopra e sotto muscolari.""
Si tratta di fare una corretta valutazione e quindi corretta diagnosi prima di effettuare qualsiasi terapia
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI