Utente 500XXX
Salve,sto cercando una gravidanza da marzo dopo aver interrotto la pillola (1anno e mezzo di assunzione).
A marzo,subito dopo aver smesso la pillola,ho ovulato ma non sono rimasta incinta.
Questo mese il ciclo mi è venuto in anticipo e quindi ha sballato tutte le mie prossime ovulazione,infatti adesso la app che uso per monitorare il ciclo e l'ovulazione mi segna che ovulerò il 12 maggio e successivamente il 9 giugno.
Il problema è che a fine marzo il mio ragazzo è partito e io parto per andare da lui il 10 giugno,e se ovulo prima ho buttato un mese.
Volevo sapere se ci fosse un modo per ritardare l'ovulazione di giugno anche perché,dopo due mesi di astinenza,immagino che i suoi spermatozoi siano di "ottima qualità" se così si possono definire e non vorrei sprecare un mese così promettente.
Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Faccio una precisazione : il periodo fertile comprende tre giorni prima e tre giorni dopo la ovulazione (sicuramente accertata ) quindi i rapporti non devono avvenire necessariamente il giorno dello scoppio del follicolo (ovulazione ) .
Gli spermatozoi restano vivi e vitali nell'apparato genitale femminile almeno TRE GIORNI e l'ovulo dopo l'ovulazione è fecondabile per almeno TRE GIORNI .
Non è possibile ritardare l'ovulazione in funzione di una gravidanza , ma soltanto in caso di contraccezione di emergenza .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI