Utente 543XXX
Gentilissimi esperti,

Vi scrivo perché sono disperata. Ho un ritardo del ciclo mestruale attualmente di 11 giorni, nonostante dei tre test eseguiti per capire se sia o meno incinta, risultino tutti negativi. Di questi uno l'ho eseguito ieri (10imo giorno di ritardo). Non cerco la gravidanza, questo lo devo specificare. Ho 24 anni e se può essere di aiuto, negli ultimi due mesi ho seguito una cura a base di Pantoprazolo 20 mg, 2 volte al giorno il primo mese, una volta al giorno dal secondo mese. Può essere ci sia uno scompenso dovuto a questo medicinale? Inoltre, sono una persona estremamente ansiosa, credo non aiuti. Vi prego di rispondere, Vi ringrazio

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Un effetto collaterale del pantoprazolo potrebbe essere l'aumento dei livelli di prolattinemia , che di conseguenza potrebbe portare ad un blocco del processo ovulatorio , evento che conduce frequentemente ad un ritardo della comparsa del flusso mestruale (amenorrea) che non significa necessariamente gravidanza.
Il consiglio potrebbe essere quello di dosare la prolattina nel sangue ( prolattinemia ) .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 543XXX

Caro Dottore,

La ringrazio per la risposta. E Le chiedo, il fatto che tutti e tre i test, compreso l'ultimo effettuato, ieri, a 10 giorni dal ritardo, possono essere affidabili? Le faccio presente che sempre lo scorso mese ho avuto ritardo di 6 giorni, sempre da quando assumo Pantoprazolo

Grazie

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
sono d'accordo , per questo motivo le ho scritto di determinare i valori di prolattinemia
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 543XXX

La ringrazio Dottore,
Spero nulla di grave

Le auguro buona serata

[#5] dopo  
Utente 543XXX

Gentile dottore, questo mese è uno sconforto continuo. Le spiego. Le avevo già scritto in precedenza, accusando un ritardo del ciclo (che poi è completamente saltato ad Aprile) e che poi si è presentato il 5 maggio (l'ultimo ciclo, quello di marzo, si era presentato il 18) senza assumere alcun farmaco o stimolante. Detto questo, ad una settimana dall'inizio del ciclo, il giorno 12 maggio, a ciclo terminato, ho avuto un rapporto con il mio compagno, con conseguente rottura del preservativo. Per nostra sicurezza personale abbiamo, ho deciso di assumere la pillola del giorno dopo. Ora, giorno 17 maggio, mi ritornano le mestruazioni. Perché? Come è possibile? La prego mi spieghi

[#6]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In questi casi bisogna mettere un punto fermo con un controllo ecografico
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI