Il periodo dell'allattamento successivo alla gravidanza

Buongiorno a tutti. Sono una ragazza di 29 anni incinta alla 33esima settimana.
Mi sono accorta la settimana scorsa di avere un piccolo nocciolino sotto l'ascella destra. Lo sento molto in superificie, è "molto" mobile, solido ma non duro come può essere un osso e come dimensioni sarà massimo 1 cm credo. Una delle cose che mi preoccupa di più è che non ho alcun tipo di dolore o fastidio neanche al tatto, non c'è un pelo incarnito dovuto a depilazione o segni di infiammazione.
Il medico curante mi dice che devo stare tranquilla proprio per le caratteristiche "innocue" di questo nocciolino e ritiene che sia la risposta di un linfonodo ai cambiamenti del seno dovuti alla gravidanza (effettivamente il seno in alcuni punti è un pochino dolonte e già da un pò di tempo ho piccole perdite di colostro); dice anche di non fissarmi perchè questo linfonodo potrebbe rimanere lì come è anche per tutto il periodo dell'allattamento successivo alla gravidanza.
Voi siete dello stesso parere?Nel caso di un secondo parere (il vostro) conforme a quello del mio medico starei sicuramente più tranquilla e vivrei queste ultime settimane di gravidanza con la tranquillità che meriterebbe questo stato.
Vi ringrazio per la disponibilità.
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,6k 1,3k 252
Concordo con il Collega , si potrebbe trattare o di ingorgo linfatico come preparazione all'allattamento , o di ghiandola sebacea aumentata di volume per vari motivi ( depilazione, irritazione , aumentata densità del sudore, ect...) .
Si tranquillizzi e si concentri sulla nascita del "piccoletto " , in bocca al lupo !

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve Dott. Blasi, la ringrazio infinitamente per la sua celere risposta...non sa quanto questa mi tranquillizzi!
Segni di irritazione non ne vedo, infatti, come già detto, non ho alcun dolore, ma pensandoci in questi mesi è cambiata molto anche la mia sudorazione (anche l'odore, prima inesistente, adesso è più intenso), quindi, come dice lei potrebbe dipendere anche dall'aumentata densità del sudore, oltrechè per la preparazione all'allattamento.
Mi scusi se la disturbo ancora...queste varie ipotesi "concordano" tutte con il fatto che io non abbia dolore?
Inoltre...ritiene che io debba comunque tenere sotto controllo nel tempo questo "nocciolino" valutando crescita/qualsiasi altra modifica o posso davvero metterlo nel dimenticatoio?
La ringrazio nuovamente e crepi il lupo!

Gravidanza: test, esami, calcolo delle settimane, disturbi, rischi, alimentazione, cambiamenti del corpo. Tutto quello che bisogna sapere sui mesi di gestazione.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test