Utente 473XXX
Salve, ho 30 anni e da diverso tempo litigo con il colon irritabile.
Ho provato già diverse terapie e più o meno riesco a tenerlo sotto controllo.

Purtroppo da qualche tempo a questa pare la situazione è degenerata quando ho il ciclo - al punto che sta diventando invalidante e non riesco nemmeno a lavorare, perchè ho fitte terribili e dissenteria.
Con il mio medico ho provato già ad assumere altri integratori e pensavo avrebbero funzionato, invece no.
Al 2 giorno di ciclo siamo punto e a capo ogni mese.

Ora, la mia ginecologa - dopo aver provato a consigliarmi l'ennesimo integratore - pensa che potrei risolvere iniziando a prendere la pillola.

Preciso che non l'ho mai presa.
Sento sempre persone che hanno problemi di colon irritabile CON la pillola ma non di persone che hanno fatto il contrario come me.
E' vero che potrei risolvere in questo modo?

Ho amiche che usano il cerotto e forse è meglio visto i miei problemi di base gastrointestinali?

Vorrei altri pareri - grazie

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per i problemi intestinali non è consigliabile l'uso di contraccettivo orale ( pillola) ma transdermico ( cerotto) o vaginale (anello vaginLe ) che non risentono degli eventuali episodi diarroici.
Alternativa potrebbe essere l' uso di uno IUS ( sistema intrauterino al levonorgestrel) da non confondere con uno IUD ( spirale).

Mi faccia sapere
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI