Utente 949XXX
Buonasera,

Ho 43 anni, nullipara, mai assunto la pillola e fino a due mesi con un ciclo regolare ogni 26 giorni con durata di 3 giorni.

Non ho mai avuto problemi ginecologi fino allo scorso maggio quando il pap-test ha rilevato la presenza di cellule atipiche di tipo ASC-H e, a seguito di colposcopia, una lesione CIN1 a causa di infezione da HPV.

Ad agosto ho subito una LEEP, senza particolari problemi post-intervento e ciclo sempre regolare anche dopo la conizzazione.

L’ultimo ciclo è arrivato puntuale lo scorso 8 novembre, mi aspettavo l’arrivo del successivo il 4 dicembre, ma nulla.

Di nuovo aspettavo il ciclo il 30 dicembre, ma nulla.
Ancora nulla.

Pur avvertendo tutti i sintomi pre-mestruali (tensione al seno, irritabilità e bruciore alle ovaie), il ciclo non mi arriva.

Ho constatato però un aumento di leucorrea, con perdite biancastre come quando ero adolescente e gonfiore, aumento di peso.

Per vostra informazione, non ho problemi alla tiroide, non soffro di disturbi alimentari, non sono incinta (per dovere di cronaca, non ho effettuato il test semplicemente perché non ho avuto rapporti) e non ho cisti o polipi ovarici.

A inizio dicembre ho iniziato un nuovo lavoro con ritmi di vita più stressanti e completamente nuovi, ma lo stress non ha mai inciso -o quantomeno mai così tanto- sulla regolarità del mio ciclo.

Ho paura di essere entrata in perimenopausa pur essendo ancora giovane -e sentendomi tale! - e francamente non mi sento pronta.

Mia mamma è andata in menopausa a 55 anni!

Cosa può essere?
E nel caso si tratti di premenopausa posso postiparla con cure ormonali?
Quale iter consigliate?

Io fumo e so che questo può anticipare l’arrico della menopausa ma sarebbe comunque troppo presto.

Non ho vampate di calore, nè sudorazioni, avverto solo un calo del desiderio che giustifico dal fatto di essere attualmente molto concentrata sulla mia carriera.


Vi ringrazio anticipatamente per l’attenzione che mi vorrete dedicare.

Saluti cordiali

[#1]  
Prof. Simone Ferrero

28% attività
20% attualità
12% socialità
CHIAVARI (GE)
GENOVA (GE)
ALBISOLA SUPERIORE (SV)
CAIRO MONTENOTTE (SV)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
L’ultima mestruazione è recente e non c’è da pensare a un problema di premenopausa per un’irregolarità del ciclo mestruale di questo tipo. È possibile che il cambiamento dello stile di vita abbia alterato transitoriamente la regolarità del ciclo oppure che questa irregolarità del ciclo sia semplicemente un fatto casuale. Le suggerirei di aspettare qualche mese (2 o 3) per valutare l’andamento del ciclo mestruale. Se il ciclo continuasse a non arrivare oppure se fosse irregolare sarebbe prudente eseguire un dosaggio degli ormoni su sangue per valutare la funzionalità ovarica.
Prof. Simone Ferrero
www.simoneferrero.it
www.piazzadellavittoria14.it

[#2] dopo  
Utente 949XXX

Gentile Professore,

La ringrazio per aver dato seguito alla mia mail un po’... ansiogena.
Ieri ho parlato con la mia ginecologa che mi ha confermato quanto da lei puntualmente descritto. E, una volta rilassata, stamani il ciclo è arrivato!
In ogni caso, monitorerò i prossimo cicli e farò puntuali controlli anche a seguito della LEEP eseguita e in vista di una vaccinazione per HPV.

Di nuovo grazie e un saluto cordiale