x

x

Prasterone

👉Vuoi usare la coppetta mestruale ma non sai quale scegliere? Leggi la guida

Buongiorno, ho 51 anni e sono in menopausa da due.
Per atrofia vaginale mi è stato prescritto il Prasterone x 12 settimane e poi due volta a settimana a oltranza.
Il mio ginecologo mi ha rassicurata sulle controindicazioni ma cmq devo controllarmi dopo sei mesi.
Quindi tutta questa mancanza di effetti non c'è?
Perchè a parte i ginecologi, gli altri medici sono tutti a sfavore delle terapie ormonali?
Anche a livello locale ci sono rischi?
E mio figlio che sta assumendo Gonase 2000 per leggero ritardo puberale corre stessi rischi?

Grazie e scusate le mie preoccupazioni
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 42.2k 1.3k 260
Nella terapia in menopausa si adottano spesso terapie vaginali con estrogeni ( non mi riferisco al prasterone ) , che attraverso la parete vaginali vengono assorbiti e passano nel circolo sanguigno con possibilità di stimolare endometrio e mammella., questo il motivo di un attento monitoraggio (Perchè a parte i ginecologi, gli altri medici sono tutti a sfavore delle terapie ormonali?)
SALUTONI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore. Non si riferisce al prasterone perchè lo considera piu' sicuro? Ho letto che è un prodotto nuovo approvato dalla UE.
[#3]
dopo
Utente
Utente
La senologa consiglia progesterone e no estrogeni. Possono avere stessa valenza nella cura della atrofia vaginale?
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno. In mancanza di visite in ambulatorio potreste suggerirmi un alternativa naturaw agli estrogeni per alleviare l atrofia vaginale? Grazie in anticipo
[#5]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 42.2k 1.3k 260
Non possiamo fari nomi commerciali.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Capisco dottore, crede che in farmacia o erboristeria possano consigliarmi'?
[#7]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 42.2k 1.3k 260
certo
Nel suo caso l' OSPEMIFENE andrebbe benissimo , e non viene considerato un ormone (quindi non è un estrogeno ) e addirittura possono assumerlo donne che hanno terminato terapia per carcinoma della mammella.
SALUTI
[#8]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore.!

Il tumore al seno è il cancro più diffuso in Italia: quali sono i fattori di rischio e come fare prevenzione? Sintomi, diagnosi e cura del carcinoma mammario.

Leggi tutto