E' possibile avere ancora infezione con tampone negativo? Può essere allergia al preservativo?

Buonasera Dtt.
Circa 8 mesi fa ho iniziato ad avere fastidi e bruciori localizzati principalmente sulla parete superiore interna della vagina inizialmente curati come candida con ovuli e creme ma senza trovare beneficio.

4 mesi fa ho cambiato ginecolo che mi ha prescritto un tampone vaginale completo (ricerca NG- miceti ecc...) + ev antibiogramma, che ha rilevato: crescita discreta di Escherichia coli e enterococcus faecalis indicativa da contaminazione.
La terapia prescritta seguito esame è stata Diclofor elle med pastiglie vaginali per 10 giorni per 3 mesi.
A termine terapia sentivo ancora un leggero fastidio quindi ho eseguito un nuovo tampone che ha avuto esito negativo ma con flora lattobacillare bassa, quindi la nuova terapia prescritta è stata di proseguire con pastiglie vaginale elle med per 7 giorni per 3 mesi.

Dopo questo nuovo primo ciclo i sintomi sono scomparsi ma subito dopo aver avuto un rapporto completo con condom, (il primo da mesi) ho iniziato ad avere un leggero fastidio e nei due giorni successivi prurito sia interno che esterno e circa tre giorni dopo si è aggiunto anche bruciore durante la minzione e successivamente bruciore quasi sempre (stessa cosa capitata sempre dopo un rapporto completo con condom avuto durante il primo mese di terapia).
Durante il rapporto ho sentito subito bruciore per qualche secondo ma poi è passato.
Ad oggi in totale sono 4 giorni che ho questi sintomi e non sembrano attenuarsi.

Può essere dovuto al preservativo?
Oppure è dovuto ancora all' infezione precedente anche se il tampone ora è negativo?
Pensavo di essere "guarita" ma questo ultimo episodio di malessere mi ha davvero sconfortato.

Grazie per l' attenzione e buona serata
[#1]
Dr. Giuseppe Gullo Ginecologo, Patologo della riproduzione 19
Certo, dovrei valutarla. Vediamoci.

Auguri di un sereno 2021.

Dr. G.GULLO

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa