Utente 501XXX
Buongiorno dottori.Il mio nome è Giusy,ho 38 anni.Vi scrivo per avere delucidazioni sul come agire per risolvere la mia problematica. Cercherò di essere breve. Nella primavera del 2014,sono stata malissimo.All'improvviso,iniziai a soffrire di vertigini e acufeni assordanti.Avevo orecchie tappate,sensazione di orecchio bagnato e secrezione di cerume,mal d orecchio che si irradia a tutto il viso e alla testa.Tutto si acutizza ancora tutt'oggi quando sono raffreddata,quando il clima è umido, quando c'è vento e soprattutto quando piove o sono sotto strss.Quindi,decisi di consultare un otorino.Ne ho cambiati 4 nella speranza di trovare una soluzione al mio problema. Le diagnosi sono state varie, dal setto nasale deviato con rinite allergica, alla sindrome di meniere curata con microser ed alcuni cereali specifici, continuando un alimentazione iposodica che conduco da 17 anni perché sono ipertensa.Da premettere che i sintomi mi accompagnano da 4 anni senza sosta e le crisi si verificano puntualmente con cadenza settimale. L'ultimo prof, dice che nonostante i sintomi possono far pensare alla meniere,gli esami
vestibolare, audiometrico ed impedenzionmetrico sono normali,gli acufeni non sono fissi ed in 4 anni l'udito sarebbe dovuto calare almeno all'orecchio interessato.Quindi questa patologia è da escludere.Mi prescrivere visita gnatologica, RM cranio e tronco encefalico. Soffrendo di claustrofobia, ed attacchi di panico, non sono riuscita a fare la RM.Alla visita gnatologica , è stato riscontrato una disfunzione temporo mandibolare, con bruxismo da serramento, tensione muscolo facciale.E' prevista una terapia con bite e xanax.Sono consapevole che dovro'seguire questa terapia per non peggiorare la situazione, ma vorrei sapere se continuerò a stare male ogni volta che piove e fa freddo? In inverno la situazione è davvero tragica! Perché si acutizza? Cosa posso fare? Devo fare altre indagini? La diagnosi è quella definitiva? Scusate lo sfogo , ma vorrei riprendere in mano la mia vita e non avere più paura di uscire di casa!
Grazie a chi risponderà.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Escludendo patologie di ordine ORL è ipotizzabile un disordine temporo-mandibolare.Tra le cause più importanti le malocclusioni dentarie,le parafunzioni,i traumi cranio cervicali,le edentulie con alterazioni della postura mandibolare e conseguenti alterazione dei rapporti cranio-mandibolari,danni iatrogeni sia di natura ortodontica che protesica.Tra i sintomi più importanti i click rumori articolari,dolori muscolari/articolari,ridotta apertura della bocca con possibili blocchi,cefalea,cervicalgie,vertigini,
acufeni.Riferisce che le é stato diagnosticato un bruxismo,sarebbe interessante sapere su quali basi,proprio perché é tra le cause più importanti di TMD.Le invio dei link informativi,li legga,se ha domande chieda





https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-dolore-facciale.html


https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/699-bruxismo-riconoscerlo-affrontarlo.html


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 501XXX

Buonasera dott. De Socio.La ringrazio per il tempo che mi sta dedicando.Nella mia anamnesi, sono presenti tutti i sintomi da lei elencati,tranne il blocco della mandibola.In piu',ho riscontrato
che quando piove,quando il clima è umido,o quando c'è vento,a distanza di qual che ora, arrivano acufeni e vertigini all'orecchio destro.Leggendo gli articoli da lei consigliati,sono rimasta sorpresa nell appurare la probabile associazione dell ipertensione con il bruxismo.Ho scoperto di essere ipertensa all'età di 22 anni,e caso vuole che la notte la mia P.A.è sempre alterata.Tornando alla disfunzione del ATM, la specialista che mi segue,ha richiesto un rx della mandibola a bocca aperta e chiusa , dove ha riscontrato un problema a destra,mentre il click si verifica a sinstra.Mi ha parlato di bruxismo perché ho riferito che ogni qualvolta mi sveglio,ho sempre la lingua indolenzita e lesionata,ed ho notato che durante il giorno,soprattutto quando sono sotto stress,quando cerco di concentrarmi o quando sono semplicemente pensierosa,mi ritrovo con la lingua serrata tra i denti e un po retrocessa come se tendessi a succhiarla e la spingo contro i molari bloccando i margini tra di essi.Per questi motivo ha dedotto che sono affetta da bruxismo da serramento.Vorrei precisare che la mia bocca è completa. Dal 2004 al 2007 ho seguito un iter ortodontico con apparecchio fisso. Mi si stavano spostando i denti in avanti perché spingeva la lingua contro gli incisivi superiori.Durante questo trattamento, è stato fatto spazio per poter impiantare i canini superiori per sostituire quelli da latte che dondolavano e non cadevano da soli, perché mancavano quelli sostitutivi.

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Il bruxismo va misurato,a meno che siano evidenti abrasioni dello smalto dentario oppure che serri di giorno e se ne renda conto,come avrà letto nell'articolo sul bruxismo.Inoltre il bite non è l'unica terapia ma esiste un contorno di terapie accessorie
altrettanto importanti.
La rx della mandibola non serve per fare diagnosi di TMD,raramente lo Gnatologo può richiedere una RNM.Considerando anche la pregressa terapia ortodontica di,cui non abbiamo i riscontri,specie se si trattasse di una malocclusione con ridotta DV,abbiamo già un'anamnesi probante per una disfunzione.
Le consiglierei di rivolgersi ad un esperto Gnatologo,non tutti i Colleghi amano coltivare questa specialità.


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 501XXX

Buongiorno dott. In effetti, già ho ascoltato il parere di 2 esperti che mi hanno sottoposto a visita e dato conferma della diagnosi valutando anche l rx. La mia più grande paura è l'acutizzazone dei sintomi con il cambiamento delle temperature. In pratica in inverno, sto sempre male! Ho scritto a voi di medicitalia per avere un parere da esperti disinteressati...
Secondo la sua esperienza, iniziando una terapia con bite, avrò giovamento , oppure continuerò a stare male ? Esiste un nesso tra i sintomi che si acutizzano con l'arrivo dell'inverno e la diagnosi che e' stata fatta ?

[#5] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Il bite deve essere in linea con la diagnosi ed avere determinate caratteristiche per "poter funzionare".I benefici devono essere quasi immediati.Gli sbalzi termici possono influire in parte.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#6] dopo  
Utente 501XXX

In che senso gli sbalzi termici possono influire in parte?

[#7] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Per meglio comprendere la concomitanza dei sintomi riferiti con la disfunzione temporo-mandibolare le invio un interessante articolo del dott Bernkopf

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1348-acufeni-disfunzioni-articolazione-temporo-mandibolare-atm.html

Legga in particolare ove si parla del conflitto generato dall’ATM nei confronti della Tuba di Eustachio.

Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia