Utente 502XXX
Gentile dottore,
ho 57 anni e 10 mesi, di cui ben 36 passati a letto perché soffro di disturbo depressivo cronico, disturbo ansioso cronico e doc cronico, disturbi curati con Anafranil e Tavor (ho assunto in totale circa 90.000 compresse) con un dosaggio prima più elevato, ora rispettivamente di 75 mg/die e di 6 mg/die. Non ho potuto assumere altri farmaci per gli effetti collaterali (soprattutto forte nausea) che mi provocavano e tentando inutilmente ogni tipo di psicoterapia e cure alternative. Ho sempre accusato i seguenti 15 sintomi:
ansia fortissima
sudorazione
ossessione del sudore
tachicardia
mancanza d'aria
dolori fortissimi generalizzati
dolore cronico al collo,alla schiena e al femore sx
tremori
sensazione contemporanea di caldo e freddo
sussulti ad ogni minimo fruscio
debolezza molto intensa
acufeni ininterrotti
depressione
risvegli notturni e diurni completamente sudato,paralizzato, con denti stretti e dolori
paura del dolore presente e futuro.
Il mio ultimo psichiatra curante da 6 anni, interpellato telefonicamente ogni settimana, continua a ripetere che non c'è null'altro da fare che continuare l'attuale terapia farmacologica: vorrei un vostro parere in merito.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Le terapie andrebbero provate nonostante si possano considerare inizialmente alcuni effetti spiacevoli.

Interpellare telefonicamente lo psichiatra ogni settimana forse per avere rassicurazioni non è comunque utile nel suo disturbo.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 502XXX

Gentile dottore,
la ringrazio per la sua risposta.
Ho realmente provato moltissime terapie farmacologiche; l'ultima, ad esempio, con la quietapina è durata oltre un mese con enorme sofferenza da parte mia.
La saluto cordialmente.