Utente 507XXX
Buongiorno,
ringrazio anticipatamente per la disponibilità.
Da più di un mese avverto un dolore facciale costante sul lato dx del viso. Il dolore si estende agli occhi (dolore nei movimenti), denti e gengive e si irradia fortemente nel collo con forte contrattura alla spalla destra.
Mi sono svegliata in queste condizioni dal 12/08.
Mi sono recata inizialmente al PS dove si è parlato di una nevralgia del trigemino. Mi venne data una cura con cortisone e antibiotico. Successivamente, poichè il dolore non passò, ho fatto una visita oculistica (negativa), diverse visite dentistiche (non ho carie se non un infiammazione alle gengive)e una visita neurologica (il neurologo visti i sintomi ha escluso una nevralgia del trigemino perchè non ho le famose scosse).
Un dentista mi parlò della possibilità di estrazione del dente del giudizio superiore e dell'utilizzo di un Byte.

Ho eseguito anche una RMN con metodo di contrasto con studio angio perchè il neurologo mi disse che se non risolvevo con le cure ai denti era consigliabile eseguirla.
Preoccupata per questo dolore costante ho preferito comunque eseguire la RM
Questo il referto:
Tipo Esame 88915 - ANGIO- RM ENCEFALO, 88912 - RM ENCEFALO, di base e M. di C.
Referto
Esame RMN dell'encefalo e angio RMN eseguito con scansioni FSE e FLAIR multiplanari, FIESTA 3D,
SWI e 3DTOF, DWI isotropiche e dopo MdC paramagnetico ev.
Non alterazioni morfostrutturali né del segnale encefalico. Anomalo segmentario patologico contratst
enhnacement del ganglio genicolato e porzione prossimale del nervo facciale dx come per flogosi.
Non altre aree di anomalo contrast enhancement meningoencefalico.
Il sistema ventricolare è in asse, simmetrico e normoteso. Regolari gli spazi liquorali cisternocorticali.
Minima flogosi della mucosa dei snei etnoidali e mascellare sn. Normoventilati i restanti
seni paranasali e cavità otomastoidee.

Può trattarsi di infiamazione all'ATM ?

Pertanto chiedo un Vs consulto su che ulteriori accertamenti eseguire, perchè il dolore è altamente fastidioso e invalidante.
grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
"...Da più di un mese avverto un dolore facciale costante sul lato dx del viso. Il dolore si estende agli occhi (dolore nei movimenti), denti e gengive e si irradia fortemente nel collo con forte contrattura alla spalla destra. ..."


".....Mi sono recata inizialmente al PS dove si è parlato di una nevralgia del trigemino. ..."

La nevralgia trigeminale ha caratteristiche totalmente diverse dai sintomi riferiti,é un dolore di tipo trafittivo della durata di secondi,localizzato nel territorio di innervazione di una delle tre branche(oftalmica,mascellare,
mandibolare),scatenata dalla stimolazione di determinate "zone" chiamate "trigger point",ed è causata da un "conflitto"neurovascolare.

Pertanto non è il suo caso,escluso mi sembra anche dal Collega Neurologo.La RNM andrebbe visionata,il referto deporrebbe per un interessamento del VII nervo cranico,ma potrebbe essere un reperto occasionale,essendo il Faciale un nervo motorio e non sensitivo.Tuttavia, escluse patologie neurologiche e/o ORL,una delle cause più frequenti di dolore facciale potrebbe essere di pertinenza gnatologica,ovvero rientrare in quel quadro patologico chiamato "disordine temporo-mandibolare" o TMD.


Legga il link informativo e veda se si riconosce nei sintomi


https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-e-dolore-facciale.html


In tal caso consiglio vivamente di eseguire un consulto presso un Collega Gnatologo,esperto anche di problemi posturali.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
La sensibilità del corpo è veicolata da due vie anatomiche:
1) lemnisco spinotalamico che porta informazioni dalla periferia al sistema nervoso.

2) LEMNISCO TRIGEMINOTALAMICO che porta informazioni da TUTTA LA TESTA alle aree sensitive (quelle dove si sente il dolore) del cervello.

Considerazioni:
a) ogni dolore del capo è trasmesso dal trigemino ed è quindi nevralgia trigeminale (detta atipica);

Tutte le aree del capo possono essere coinvolte, anche la stanchezza dei muscoli oculari..... anche se una controllata all'oculomotricità la darei. Spesso l'oculista guarda solo l'acuità. Cerchi "oculomotricità ed acuità visiva" per capire meglio quello che dico.


b) quella che conoscono tutti è caratterizzata da un dolore a scosse elettriche che dura 20-30 sec. scatenato dalla stimolazione di zone grilletto e viene detta nevralgia trigeminale tipica.


Riguardo i dolori del collo la ricerca ha oramai confermato la correlazione tra cervicalgia e disordine temporomandibolare https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/822-nuovi-studi-su-malocclusione-e-dolore-al-collo-cervicalgia.html

Si un'occhiata mi piacerebbe darcela a questo caso.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#3] dopo  
Utente 507XXX

Gent.mi Dottori, vi rigrazio tanto per il vs prezioso riscontro. Attualmente la situazione è questa: il dolore lo avverto principalmente nel collo (ho scricchiolii se ruoto la testa) e nella spalla (contrattura assai fastidiosa) sporadicamente avverto dolore ai denti. Sono stata da un chirurgo maxillo-facciale il quale ritiene che i sintomi siano di origine muscolo-intensiva, che hanno comportato una sofferenza alla cervicale e ai muscoli masticatori. Il chirurgo mi ha prescritto una cura di 12gg con medrol,celebrex,sirdaluol. Domani ho una visita oculistica (ho notato che vedo spesso le cd mosche volanti, non so se possa dipende da questa situazione considerato che sono affetta da grave miopia e astigmatismo) e giovedì una visita ORL. I miei dubbi sono: posso fare la cura che non mi sembra proprio leggera, considerato che sono affetta de reni policistici?
I sintomi mi pare siano tipici della disfunzione AtM, ho anche acufeni all'orecchio destro.
Non so veramente come risolvere questa situazione perché sento pareri contrastanti e non so che strada intraprendere. Vorrei essere visitata da un gnatologo ma nn so se in Sardegna ci siano professionisti del campo.