Utente
Prima di descrivere il mio problema, vorrei descrivermi la mia situazione generale, non sapendo quali sintomi sono legati al problema.
Soffrivo di mal di testa continui con abbassamento della vista, arrivai anche al punto di avere la visuale laterale dell'occhio sinistro completamente coperta da quella che posso definire come una luce arancione (scusatemi se non sono precisa) l'oculista mi disse che soffro di emicrania oftalmica, in questi anni il problema ovviamente non è scomparso. L'abbassamento della vista,però, non è l'unica conseguenza dei mal di testa, mi capita, infatti, quando non riesco a prendere la tachipirina e il mal di testa aumenta, di avere la sensazione di formicolio alla mano destra e anche al labbro superiore e all'interno della guancia.
ho sempre la sensazione di avere i muscoli del collo e della spalla (credo il trapezio) tirato, e la zona del collo è una zona molto sensibile, ho brividi o fastidio ogni volta che il collo mi viene toccato.
in passato ho avuto livelli bassi di ferro nel sangue (parlo di 7-8anni fa)ed ho preso delle medicine, le ultime analisi del sangue mi portavano livelli di transferrina normali, ma bassi livelli di ferritina (ho donato sangue senza problemi)
ho la brutta abitudine di ascoltare sempre musica al massimo volume, anche con le cuffie anche per molte ore (NON ho problemi di abbassamento di udito o di ronzio nelle orecchie).
questa è la situazione generale. Il problema è che sono solita a svenimenti, ormai me ne accorgo mi stendo e alzo le gambe, evitando così di eprdere coscienza. I casi sono stati vari, da una botta in volto, alla mancanza di aria in una stanza piccola (dopo aver avuto il ciclo), per aver mangiato poco ecc... vari motivi che però non mi hanno fatto preoccupare. A inizio dicembre ho vissuto una settimana in cui rischiavo di svenire quasi ogni giorni, il senso di svenimento era associato a nausea ed ho risolto il problema con delle medicine contro la nausea.
Stamattina improvvisamente però mi si è bloccata la cervicale e stavo per svenire (sono diventata fredda, ho iniziato a sudare, girava la testa ecc..) sdraiandomi sul letto e alzando le gambe ho evitato di svenire. Ancora adesso mentro scrivo, stando piegata con il collo sul pc ho la sensazione di eprdere l'equilibrio ed è tutto il giorno che devo stare stesa sul letto. Può la cervicale essere associata a svenimento ed emicrania (fino a stamattina non avevo mai pensato a questo legame)?? come posso risolvere??

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

Le rispondo per la parte prettamente neurologica.
L'emicrania oftalmica che Le è stata correttamente diagnosticata dall'oculista viene anche definita "emicrania con aura", intendendo per aura quei disturbi visivi da Lei descritti. Oltre l'aura visiva esiste anche un'aura sensitiva (non poi così rara) che si manifesta esattamente come la Sua descrizione << di avere la sensazione di formicolio alla mano destra e anche al labbro superiore e all'interno della guancia>>. Quindi questa sensazione può essere associata all'emicrania.
Pertanto Le consiglio di effettuare una visita neurologica anche per una valutazione delle vertigini e la contrattura dei muscoli del collo.
Nel Suo caso s'impone anche una visita cardiologica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Innanzitutto La ringrazio per la risposta, provvederò a prendere appuntamento con gli specialisti.
In attesa della visita specialistica c'è un modo per alleviare i sintomi?? soprattutto la contrattura al collo??
Volevo,inoltre, chiederle come mai mi consiglia anche una visita dal cardiologo.




[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per escludere cause cardiache all'origine degli svenimenti.
Ho dimenticato di consigliarLe di non ascoltare musica al massimo volume (anche con le cuffie) perchè capisco che finora non ha problemi uditivi (anche considerata la giovane età) ma nel futuro si potrebbero manifestare con questo errato utilizzo per lungo tempo. Inoltre si potrebbero anche verificare scompensi a livello psicologico. Pertanto, ascoltare la musica ok, fa bene, ma non al volume che Lei cita.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro