Chiari i e gravidanza

Gentili Dottori
seppur abbia trovato un caso simile al mio negli altri consulti le risposte mi spingono a chiedervi dei chiarimenti.
Ho 29 anni e mi è stata diagnosticata la patologia di Chiari I con una RM chiestami dal neurologo dal quale sono in cura per la mia cefalea.
Ora sono alla 17° settimana di gravidanza e vorrei sapere quali conseguenze potrebbe avere la mia malformazione sul bambino e se è consigliata un amniocentesi e un eventuale parto cesareo.
Grazie per l'attenzione. Cordiali saluti.
[#1]
Prof. Paolo Perrini Neurochirurgo 817 37
Gentile Signora,
dato che presenta una malformazione di Chiari sintomatica il parto potrebbe esacerbarle i sintomi che già presenta. Nei casi come il suo, generalmente si ricorre ad un parto con anestesia epidurale, non necessariamente ad un parto cesareo. Per quanto riguarda l'amniocentesi, non è effettuata per valutare la malformazione di Chiari ma altre condizioni legate ad alterazioni genetiche (trisomia 21 etc).
No trascuri il suo problema e si ricordi di farsi valutare in ambiente neurochirurgico dopo la nascita del bambino.
Cordiali saluti,

Dr Paolo Perrini
Neurochirurgia Universitaria,
Ospedale "Santa Chiara", Pisa.
perrinipaolo@hotmail.com
www.perrinipaolo.com

Gravidanza: test, esami, calcolo delle settimane, disturbi, rischi, alimentazione, cambiamenti del corpo. Tutto quello che bisogna sapere sui mesi di gestazione.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio