Scotoma scintillante

Buongiorno Sono una donna di 32 e scrivo in merito a degli episodi di Scotoma scintillante che mi sono accaduti.

Per la precisione ho avuto 3 episodi di scotoma scintillante uno a Settembre 2022, uno ad agosto 2023, e l'ultimo a febbraio 2024.

Soffro di emicrania almeno 4 5 attacchi al mese nei periodi migliori, o anche 9-10 attacchi nei periodi peggiori, l'attacco di emicrania colpisce sempre lo stesso punto, ovvero la parte sinistra del naso, la radice del naso e può irradiarsi all'arcata sopraccigliare, ma la cosa strana è che quando mi vengono questi scotomi scintillanti poi non sono seguiti da emicrania, quindi ho pensato che non fossero correlati ai miei mal di testa e per questo ho fatto una visita oculistica, dove il medico non ha trovato assolutamente niente se non un leggera miopia (-1).

Lo scotoma viene sempre all'occhio dentro, si presenta inizialmente al centro per poi nell'arco di 10 minuti muoversi verso il campo periferico e poi scomparire.

Le prime due volte che mi è venuto ero ferma distesa sul letto, mentre l'ultimo avevo assunto una posa di streaching per la schiena, e dopo aver assunto quella posa ho sentito un calo pressorio soprattutto a destra e poi la comparsa dello scotoma.

Io sono della sindrome dell'ovaio policistico, con resistenza all'insulina (però senza pre-diabete o diabete) per questo prendo metformina, inoltre ho il colesterolo leggeremente alto e per questo assumo ezetimibe e cerco di associare dieta.

Quello che volevo domandare è quali esami dovrei fare per scongiurare altre cause per questo scotoma, ho pensato ad un ecocolordoppler dei tronchi sovraortici fosse adatto.
Volevo un parare a riguardo (il mio medico curante mi ha detto che per lui sono episodi di emicrania oftalmica o vasospasmi dell'arteria retinica).
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Signora,

da quanto descrive, questi episodi sembrerebbero delle aure visive senza cefalea che non sono poi tanto rare da manifestarsi in un soggetto emicranico.
Riguardo l'emicrania senz'aura Lei riferisce una frequenza variabile da 4 a 10 attacchi al mese.
Sta praticando una terapia di prevenzione? Le faccio questa domanda perché già 4 (ma anche meno) attacchi al mese sono sufficienti per l'indicazione alla terapia di prevenzione.
Esami? Ritengo che la RM encefalica sia quello più indicato in questi casi ma solo se il neurologo ne vede l'utilità.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Disturbi della vista

Controllare regolarmente la salute degli occhi aiuta a diagnosticare e correggere in tempo i disturbi della vista: quando iniziare e ogni quanto fare le visite.

Leggi tutto