Fibromialgia malattia psicosomatica per dare un nome alla depressione mascherata ?

Io da 11 anni soffro dei classici disturbi attribuiti alla fibromialgia.
Tutto si è scatenato dopo un'esame di maturità vissuto in maniera molto stressante.Finito l'esame superata la prova.Neanche il tempo di essere partito per una meritata vacanza che dopo pochi giorni mi sento male.Senso di febbricola (senza febbre) mal di testa non acuto ma un senso di rintronamento pesantezza agli arti inferiori e dolori migranti oltre alle fascicolazioni.
Inizialmente provo assumendo i soliti farmaci da banco tipo aspirina nella speranza che mi passasse tutto.Ma dopo una settimana che stavo ancora male comincio a preoccuparmi sul serio.Non ero mai stato male per più di una settimana di fila in vita mia senza che i medicinali mi facessero effetto e s'innesca un'ansia esagerata la paura di avere una patologia grave è tanta.Effettuo i primi esami del sangue e tutto è nella norma.
Allora comincio a formulare delle autodiagnosi ricercando i vari sintomi sviluppando una forte ipocondria.Man mano che mettendo insieme i sintomi
e soprattutto la rigiditá muscolare le fascicolazioni il senso di debolezza(senza mancanza di forza) e l'impaccio dei movimenti fini delle mani probabilmente dovuto alla rigidità generale mi hanno condotto dal neurologo.Il quale mi ha rivoltato come un calzino.Elettromiografie Risonanze Magnetiche addirittura un'esame del liquor.Gli esami tutti Ok.A parte qualche impercettibile alterazione come impercettibili iperintensità con la RMN e una lievissima sofferenza neurogena con l'elettromiografia che peraltro con un'altra a distanza di tempo non si è riscontrata.La conclusione era che le alterazioni così impercettibili probabilmente le hanno il 90% delle persone e che i miei sintomi erano da attribuire a un'origine psicogena.Da li è iniziato il mio percorso con gli psichiatri.Man mano che passava il tempo e grazie agli esami ripetuti mi è passata la fobia della malattia grave.Ma son sempre rimasto infastidito dai sintomi che accusavo che comunwue posso giudicare piuttosto invalidanti.Il decorso è sempre stato piuttosto fluttuante nel senso che in certi periodi accusavo di più la sintomatologia e in altri meno benchè sempre presente.Gli psicofarmaci mi hanno aiutato molto dal punto di vista dell'umore e anche la risposta allo stress.Stress emotivi che interferiscono sulla gravitá dei sintomi.Ad ogni modo specie la Duloxetina mi ha aiutato molto nella gestione del quadro sintomatologico specialmente per i dolori e lo stato depressivo e la mancanza di concentrazione.
Nel frattempo vedo che esiste una fantomatica sindrome chiamata fibromialgia che rispecchia in pieno i miei sintomi.Ma in tutto.La causa è attribuita a uno squilibrio neurotrasmettitoriale(come nella depressione).Gli esami di routin sono perfetti(come nella depressione mascherata) e si cura con antidepressivi ( come la depressione mascherata ) e gli stress emotivi sono sia la causa e l'alimento della quale si nutre questa maledetta.Se 1+1=2 Fibromialgia=Depressione mascherata.Allora?
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

non vada alla ricerca di autodiagnosi in Rete perchè è estremamente deleterio e potrebbe portare a forme fobiche ed ipocondriache. Per fare diagnosi di fibromialgia è necessaria un'accurata visita medica e non basta il solo dato anamnestico. Il mio consiglio è di seguire le indicazioni dello specialista che l'ha in cura.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Guardi è da anni che soffro di questi disturbi però con gli esami non è venuto fuori niente.Quindi sono stati imputati a un disagio di origine psichica.
Quindi a oggi il mio medico di riferimento è lo psichiatra.Che per quanto riguarda il tono dell'umore e la riduzione dello stres ha fatto molto.Stress ridotto che si traduce in un miglioramento della sintomatologia.Comunque i sintomi sono molto specifici e combaciano in pieno con quelli della fibromialgia.Dalla rigidità muscolare/impaccio motorio pesantezza agli arti dolorini sparsi formicolii diffusi e fascicolazioni.Il tutto a oggi è imputato all'ansia di fatto anche la fibromialgia sembrerebbe una patologia non diagnosticabile tramite esami strumentali e molti ne attribuiscono un'origine psicosomatica ipotizzando il malfunzionamento di alcuni neurotrasmettitori.
In rete ho trovato questo sito di medici che studia questa patologia utilizzando tecniche avanzate come la risonanza magnetica funzionale.
Sembrerebbero ben preparati visitando il loro sito.Quindi vorrei sapere se vale la pena fargli visita o lasciar perdere
perchè potrebbe trattarsi di gente poco seria.

http://fibromialgiaterapia.it/index.htm
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

ciò che riporta il link da Lei segnalato è soltanto teoria o ipotesi patogenetiche che non sono state confermate scientificamente. Anche le terapie non sono codificate dalla comunità scientifica internazionale (per ciò che io sappia). Lei è libero di fare le Sue scelte terapeutiche e di scegliersi il medico o i medici di Sua fiducia e gradimento. Se fossi io al posto Suo, col dubbio della fibromialgia, mi recherei presso un buon reumatologo, anche se posso essere definito "preistorico".

Cordialmente

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test