Utente 168XXX
Un saluto a tutti i medici di medicitalia.it e un complimento per il sito che offre questo importante aiuto.

Daniele 25 anni, Roma, studente di ingegneria informatica.

sono 3-4 mesi che soffro di
--> debolezza cronica (specialmente alle gambe e in modo minore alle braccia)
--> fascicolazioni e movimenti muscolari autonomi (miclonie..?)
(come ad esempio le dita della mano sinistra che a volte fanno movimenti sin-des da sole e le ginocchia che a volte mentre faccio un movimento fanno uno scatto come subissi una spintarella di un ginocchio esterno dietro al mio)
--> molta voglia di dormire/stare a letto sdraiato e sporadicamente un tepore agli occhi.

Nelle ultime 4 settimane la debolezza alle braccia è diminuita leggermente, ma in compenso mi è aumentata la debolezza alle gambe che in alcuni giorni chiamerei quasi invalidante in quanto faccio una
--> fatica mai provata nel correre e nel salire gradini (mentre per quanto riguarda la bicicletta pare non esserci problemi).
Addirittura ci sono stati casi che faccio fatica a camminare e a volte mi sono bloccato nel salire i gradini.

Inizialmente nei primi mesi di debolezza ho pensato all'effetto primavera, ma adesso sto cambiando idea per via del peggioramento della mobilità delle gambe (che a volte tremano impotenti e mi sento come se non mi reggessero), scatti delle ginocchia, e
--> difficoltà che percepisco nel respirare
--> perdita di vista dall'occhio destro (che ha già 4 decimi di miopia) con effetti di offuscamento visivo temporaneo specialmente quando faccio il passaggio da una vista di un solo occhio alla vista dell'altro o in modo minore quando guardo con tutti e 2 gli occhi (questo problema visivo l'ho avuto in modo piu' lieve vari anni fa ma poi mi era passato).
--> problemi di concentrazione, di memoria e soprattutto nel parlare (a volte non riesco a dire parole che ho in mente o dico parole poste male, errate o sensa senso rispetto al significato della frase) quest'ultimo è un problema mai avuto.

Infine segnalo (poco importante)
--> difficoltà a deglutire cibi liquidi caldi all'ingresso dell'esofago (ho deflusso gastrico e problemi respiratori al naso spesso mezzo otturato)
--> aumento di peso a 78 kg
--> tachicardia (durata pochi giorni) e ansia

Visite fatte:

--> Analisi Sangue ( 1 mese fa):
glicemia, azotemia, colesterolo, proteine, elettroforesi proteica, got, gpt = OK
gt = 13 (fascia 12-64) BASSA
titolo anti-o-strptolisinico,proteina c reattiva = OK

--> Analisi Urine (1 mese fa)
peso specifico = 1.004 (fascia 1.005 - 1.025) NO
ph = 7 OK, VES = 2 OK
emocromocitometrico e morfol. = quasi tutto OK tranne
AMP.DISTR. ERITROCITARIA = 10.7 (11.6-14.8) NO

Da queste analisi il mio dottore di base ha detto che non si tratta di infezioni

--> Rx torace (1 mese fa)
lieve rinforzo della trama bronco-vasale su tutto l'ambito in assensa di sicure immagini riferibili a patologie pleuro-parenchimali

Documentandomi mi preoccupa l'ipoastenia, miopatia, neuropatia, SM, tumore

Grazie Daniele

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Daniele,

come Lei certamente capisce non è possibile a distanza esprimere un'opinione attendibile sui Suoi disturbi.
Le consiglio come prima cosa di effettuare una visita neurologica e sarà poi il neurologo che, in base ai riscontri della visita, Le prescriverà eventuali accertamenti diagnostici (RM, EMG, ecc.).

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 168XXX

Grazie Dr. Ferraloro per la celere risposta.
Ho prenotato una visita da un neurologo per l'11 agosto.

Riferirò cosa mi dirà.

Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Daniele,

mi faccia sapere, leggerò volentieri.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 168XXX

Salve Dottor Ferraloro,

sono stato dalla Dott.ssa Neurologa Maria Giardina
che mi ha scritto qualcosa che sinceramente non riesco a decifrare, ma comunque mi ha detto che l'esame per lei è negativo.
(Naturalmente le ho riferito anche il mio stato ansioso).

--> EN neg.

Per escludere ipotesi biologiche mi ha detto di fare con priorità

--> CPK (NAC + MB) - FT3 - FT4 - TSH
--> Visita oculistica con analisi del fondo dell'occhio
--> EEG

quindi dopo i risultati di questi 3 controlli se reputerà necessario allora eventualmente EMG ai 4 arti.



Segnalo che oggi a gran fatica ho fatto 30 minuti di corsetta leggera in piano (e ho sudato e ho dovuto sforzarmi come se in passato facevo un' 1/2 ora di corsa in salita).

Ho avuto anche la strana sensazione che mentre correvo quando abbassavo leggermente il collo (e comunque dopo i primi 15 minuti di corsa) avessi come dei brividi/"scossette elettriche" al cervello. Una sensazione di per sè comunque non fastidiosa, ma strana... anzi forse azzarderei che in quel momento mi sembrava di sentirmi un pochino meglio (o forse era l'effetto benefico della corsa).

Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Daniele,

mi fa piacere che l'esito della visita neurologica sia stato negativo. Faccia gli esami che Le ha prescritto la neurologa e mi faccia sapere.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 168XXX

Salve Dott. Ferraloro

sto attendendo per mercoledì la risposta all'analisi del sangue che ho effettuato oggi e lunedì ho la visita oculistica.

Oggi ho fatto l' EEC:

Descrizione:
paziente in stato di veglia. Collaborazione buona.
Rari artefatti frontali elettromiografici e da movimenti oculari.
Ritmo di fondo a 10-11 Hz di medio voltaggio (50-90 microVolt) fusato, simmetrico, reagente.
Soprattutto in corso di iperventilazione in sede temporale sinistra si registrano punte di medio voltaggio sia isolate che riunite in brevi parossismi.
SLI senza effetto

Conclusioni:
--> EEG di base nei limiti della norma.
--> Attivazione in iperpnea di lievi anomalie irritative in sede temporale sinistra.
(Dott. Neurologo Andrea Cobianchi)

Mi hanno detto che potrei essere nato così (sfortunatamente non ho altri EEG con cui fare il confronto), altrimenti dovrei fare analisi piu' approfondite come una RM.

La mia neurologa comunque vuole attendere di vedere i risultati sul CPK, l'occhio e vuole vedere il tracciato di persona, dopo deciderà il da farsi.

Lei cosa ne pensa?

Grazie per l'attenzione.
Cordiali saluti.
Daniele

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Daniele,

l'EEG indicherebbe una lieve alterazione dell'attività elettrica cerebrale circoscritta alla regione temporale sinistra. Tale reperto non si evidenzia nell'EEG di base ma viene slatentizzato dall'iperpnea. In linea di massima non mi pare che ci siano correlazioni con la Sua sintomatologia (per quello che posso interpretare leggendo il Suo primo post, infatti le eventuali mioclonie presentano reperti anomali bilaterali). Faccia vedere il tracciato alla neurologa ma una RM di approfondimento mi sembrerebbe utile.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 168XXX

Buongiorno Dott. Ferraloro,
le aggiorno le ultime 2 analisi:

--> visita oculistica:
lieve peggioramento di vista (dovuta alla miopia)
fondo dell'occhio nella norma

--> analisi sangue:
CPK = 153 (30-200) = OK (un pò alta)
CK-MB = 18 (0-25) = OK (un pò alta)
SODIEMIA,POTASSIEMIA,CALCEMIA,FREE T3, FREE T4, TSH = OK

Devo ancora andare dalla neurologa a consegnare queste analisi.
A questo punto, considerando anche l'EEG si possono escludere cause biologiche?
Comunque dovrei ancora fare la RM per analizzare meglio le lievi anomalie risultate nell'EEG che a questo punto posso farla anche con calma, giusto?

Grazie e cordiali saluti.
Daniele

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Daniele,

le analisi effettuate sono nella norma. Se per cause biologiche Lei intende cause organiche, in effetti non si possono ancora escludere del tutto senza una RM che in effetti io consiglierei ma veda cosa Le dirà la neurologa.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 168XXX

Salve Dott. Ferraloro.

Ok. Prenoterò una visita RMN (anche la neurologa l'ha consigliato per poter stare piu' tranquilli e sereni).Prima di poterla fare ci vorrà del tempo, naturalmente poi le farò sapere.

La ringrazio di tutto e le auguro buone giornate.
Con cordialità

Daniele

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ok, mi tenga aggiornato e stia sereno.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 168XXX

ho fatto la RMN e sto aspettando i risultati, solo che purtroppo non l'ho fatta con il MDC (Gadolinio) perchè mi sono mostrato insicuro, ho fatto una serie di domande al dottore sulla pericolosità del mezzo di contrasto e alla fine dopo che mi hanno dato un pò di tempo per riflettere e ho deciso che lo volevo fare con il MDC si sono rifiutati loro dicendomi che visto che ero un soggetto ansioso e visto che non volevano rischiare di perdere tempo mi hanno detto che me lo facevano solo senza MDC.... e io come un fesso non ho fatto storie accettando questa loro imposizione.

Ora a distanza di 1 giorno mi sto chiedendo se non sia il caso di farne un'altra con MDC in quanto come mi disse quel dottore "con MDC è come un cannone che spara un proiettile a 15 km, mentre senza è come sparare a 2 km" e quindi penso che senza MDC sia come una TAC o poco piu'....

Cosa ne pensa? in effetti potrei farne un'altra già sabato (un ospedale che precedentemente mi aveva dato una prenotazione per gennaio 2011 ora mi hanno telefonato e comunicato che posso farla questo sabato mattina).
Certo "spararsi" una seconda RMN a distanza di pochi giorni probabilmente è pesante per il corpo per quanto concerne le onde elettromagnetiche però ieri non avendo usato il MDC per lo meno non avrei il sistema di filtraggio dei reni sovraccarico.
Cosa ne dice?

Grazie per l'attenzione e le risposte.

Daniele

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Daniele,

in generale Le dico che la RM anche senza contrasto è un esame validissimo. Personalmente aspetterei il referto della RM e, se negativo, non procederei oltre. Se invece il neuroradiologo nel referto consiglia un ulteriore approfondimento col contrasto, ecco che potrebbe effettuarla sabato.
Il mio è un discorso generale, per il Suo caso particolare Le consiglio di chiedere alla Sua neurologa.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 168XXX

Salve Dott. Ferraloro

qui ho rifatto la RMN con MDC e ho ritirato il referto stasera:

"L'esame è stato condotto con tecnica DWI, FFE, TSE e FLAIR, con immagini pesate in T1, T2 e DP, secondo piani di scansione assiali, sagittali e coronali, prima e dopo somministrazione ev di mdc.

--> Piccola area ad intensità di segnale simil liquorale localizzata in regione temporo-mesiale a sinistra, di circa 13 mm, senza modificazioni dopo mdc, compatibile con cisti aracnoidea.
Non lesioni focali del parenchima cerebrale.
IV ventricolo normale ed in sede.
Sistema ventricolare sopratentoriale normale ed in asse rispetto alla linea mediana.
Normale visualizzazione degli spazi subaracnoidei della base e del mantello."

A questo punto ho parlato per telefono con la mia neurologa e mi ha detto che la cisti non può produrre debolezza, va tenuta sotto controllo e mi ha detto che per quanto riguarda la debolezza cronica agli arti e le difficoltà respiratorie che sono aumentate negli ultimi tempi non resta che fare un ultimo controllo mancante per escludere ipotesi biologiche e cioè l'elettromiografia ai 4 arti. Mi ha anche detto che secondo lei non mi devo operare (se la cisti è stabile) e che però per maggiore accuratezza dovrei parlare con un neurochirurgo.

Le mie domande sono:
?) ogni quanto devo fare una RMN di controllo?
?) è sicuro che la cisti non è in correlazione con altri aspetti non interpretati come ad esempio tumori ependimali subaracnoidei o in altre parti interne dell'encefalo o del midollo (che ho letto non sono individuabili con precisione con una RMN e vengono scambiati per problemi di liquor come appunto cisti)
?) devo stare tranquillo per la cisti e per la debolezza nelle corse e nel sollevare cucchiai/bicchieri e per le difficoltà respiratorie (spesso faccio fatica a respirare profondamente e questo ho notato è in correlazione con la difficoltà motoria)??
Alcuni parenti incominciano a dirmi che probabilmente si tratta di stress e paranoie. Non so. Di sicuro sono un soggetto ansioso e lo riconosco ampiamente.
Qualcuno mi dice anche che non dovrei fare piu' controlli e nè altre diagnosi per la debolezza e vivere tranquillo.

Un dottore mi ha anche detto che potrebbe trattarsi di lesioni al midollo spinale, o compressioni ai nervi dovute da una cattiva postura (e ce l'ho compresa una leggera scoliosi e l'osso del collo rettificato), di stress e di sbilanciamento del baricentro sulle ginocchia

Sono in dubbio se veramente la mia psiche può causare tutto questo (e quindi non considerare piu' le mie preoccupazioni e ansie), o se si tratta di problemi ossei posturali che dovrei trattare in modo superficiale (nel senso non preoccuparmi eccessivamente ma cercare solo di avere una postura corretta e fare ginnastica correttiva) oppure se devo andare a fondo con le analisi.

Ricapitolando:
--> debolezza generale nei movimenti da Aprile 2010
--> difficoltà respiratorie da inizio Settembre 2010
(da Giugno)
--> analisi sangue, urine
--> rx torace = ok (lieve rinforzo della trama bronco - vasale su tutto l'ambito in assenza di sicure immagini riferibili a patologie pleuro-parenchimali con carattere di attività)
(da metà Luglio/Agosto)
--> analisi sangue CPK, FSH = ok
--> fondo dell'occhio = ok
--> elettroencefalogramma = ok tranne lievi anomalie irritative nella sede temporale sinistra in corso di iperpnea (quando respiravo profondamente)
(da Ottobre)
--> RMN encefalo senza e con MDC = ciste 13 mm in regione temporo-mesiale a sinistra.

- mi è stato consigliato l'elettromiografia ai 4 arti e controlli di routine per la cisti e possibilmente sentire un neurochirurgo.

Grazie per l'attenzione. Faccio ancora i complimenti al Dott. Ferraloro per i consigli che mi sta dando e per la struttura medicitalia.it che offre questo utilissimo servizio per il bene di tutti.

Daniele



[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Daniele,

concordo con ciò che Le ha detto la neurologa.
I controlli RM potrebbe effettuarli inizialmente dopo sei mesi e poi con cadenze sempre più prolungate se le dimensioni della cisti restano invariate.
L'aspetto liquorale generalmente non pone problemi di diagnosi differenziale tra una cisti aracnoidea e altre immagini, ciò comunque lo dico senza vedere le lastre. Le faccia visionare alla neurologa e/o ad un neurochirurgo.
Dopo l'EMG, se negativa, si rassereni e non pensi più a nulla. Anche l'ansia potrebbe essere all'origine dei Suoi problemi.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 168XXX


Purtroppo accuso da 2-3 settimane (prima di sapere della cisti al cervello) oltre alla solita debolezza cronica, dolori vari alle ossa (praticamente a periodi li ho sentiti quasi da tutte le parti e negli ultimi giorni sono soprattutto dolori al cranio, fitte e intense come ci fosse un ago che punge) e soprattutto una fatica tremenda a respirare che certe volte è insopportabile. Ho notato che con il naso in certi momenti mi è praticamente impossibile respirare, ma anche con la gola faccio molta fatica a mandare dentro l'ossigeno. Sicuramente questa mancanza d'ossigeno potrebbe essere uno dei fattori che mi procurano debolezza muscolare.
Sono preoccupato. Penso che posso avere qualche problema alle ossa o ai polmoni.

Postura, lesione midollare, stress o altro peggio?

Buone cose
Daniele

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Daniele,

come lei ben capisce, non è possibile fare a distanza una valutazione dei Suoi ultimi sintomi, pertanto Le consiglio di farsi controllare dal Suo medico curante.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente 168XXX

salve Dott. Ferraloro,

ho effettuato l'EMG agli arti superiori (gli inferiori non li ho potuti fare perchè il dottore ne faceva 2 per visita):
<< L'esame EMG dei nervi esaminati agli AASS bilateralmente è risultato normale; la stimolazione ripetitiva dei Mediano ed Ulnare non ha documentato fenomeni di esauribilità neuromuscolare.
L'esame EMG dei muscoli esaminati negli stessi segmenti è risultato normale.
(data l'anamnesi opportuno studio degli anticorpi contro il ricettore dell'acetilcolina)>>

Mi chiedo se è necessario fare anche l'EMG agli arti inferiori (spero che non serva e possa bastare questa agli arti superiori), oppure basta fare l'analisi del sangue dell'acetilcolina e poi dormire sonni tranquilli (e accettare questa stanchezza cronica agli arti che perdura da Aprile).

Saluti

[#19] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi fa piacere che l'EMG agli arti superiori sia risultata nella norma.
Prima faccia la ricerca degli anticorpi antirecettore dell'acetilcolina, poi si vedrà.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente 168XXX

salve Dottore,
un altro sintomo che volevo riferirle (oltre alla debolezza generale e ai 4 arti da Aprile e a volte difficoltà respiratorie forse dovute come sostiene al problema del setto nasale e dei turbinati inferiori ipertrofici) è un dolore osseo diffuso che è peggiorato improvvisamente da 2 settimane e che mi fa male in varie parti del corpo (l'ho avuto al cranio con fitte molto dolorose, alle ossa vicino alle parti intime, al gomiti, alle ginocchie, spesso alle costole verso il centro e soprattutto alla schiena verso la colonna vertebrale sin e des sia a metà altezza che alle scapole.... non so piu' che pensare o cosa fare...
inoltre sento spesso le ossa scricchiolare in molte parti del corpo, è vero che spesso in passato le ossa mi scricchiolavano, ma mai come in questo periodo dove mi sembra di avere 10000 microfratture...
Questi problemi si acuiscono a qualunque sforzo fisico o di movimento intraprenda (anche se movimenti o sforzi semplici)...

mi dispiace inviarle queste email, comprendendo che avrà sicuramente pazienti anche molto gravi a cui dare attenzioni...

Cordialmente

[#21] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Daniele,

non si crei problemi perchè l'attenzione si dà a tutti i pazienti nella stessa maniera.
Dagli ultimi sintomi che riferisce si potrebbe pensare anche ad una forma fibromialgica, eventualmente faccia pure una visita reumatologica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#22] dopo  
Utente 168XXX

Salve dottor Ferraloro, in merito ai dolori ossei e "crik e crok" che si sentono alle ossa ho ritirato il referto dell'analisi del sangue:

<< glicemia ok, azotemia ok, proteine totali ok, elettroforesi proteica ok, transaminasi got ok, transaminasi gpt ok, titolo anti-o-streptolisinicook , proteina c reattiva ok , ves ok, emocromocitometrico e morfol. tutto ok tranne valore leggermente inferiore di AMP. DISTR. ERITROCITARIA. >>

Ho ritirato anche, finalmente, il referto della prima risonanza magnetica encefalo e tronco encefalico fatta erroneamente senza m.d.c. (e che poi l'avevo ripetuta in un'altra struttura successivamente, con mdc, da cui risultò una cisti aracnoidea di 13 mm):

<< Data esame: 6/10/2010
Dell'esame: anomalie elettroencefalografiche irritative in sede temporale sinistra.

Non segni di lesioni espansive od aspetti malformativi vascolari endocranici.
Nella sostanza bianca sottolenticolare di sinistra, è presente una formazione a margini netti senza modificazioni di segnale nei tessuti circostanti, a contenuto liquorale, di circa 11 mm di diametro antero posteriore, 5 mm di diametro caudo craniale e trasverso, da riferire a spazio perivascolare dilatato, o alternativamente a dilatazione della contigua scissura corioidea.
Regolare conformazione del corpo calloso.
Regolari gli spazi liquorali ventricolari sovratentoriali, in asse e simmetrici; normali gli spazi subaracnoidei di convessità.
In fossa cranica posteriore appaiono regolari il tronco dell'encefalo e gli emisferi cerebellari; quarto ventricolo normale ed in sede.
Liberi gli angoli ponto cerebellari; non alterazioni strutturali o di segnale nelle piramidi petrose.
In posizione fisiologica le tonsille cerebellari.

Conclusioni: l'esame non ha evidenziato immagini di significato patologico.
Il radiologo Dott. Giorgio Brughitta >>

Riporto per maggiori informazioni e per confrontare il referto della seconda risonanza magnetica solo encefalo, questa volta fatta senza e con mdc:

<<Data esame: 16/10/2010
L'esame è stato condotto con tecnica DWI, FFE, TSE e FLAIR, con immagini pesate in T1, T2 e DP, secondo piani di scansione assiali, sagittali e coronali, prima e dopo somministrazione ev di mdc.
Piccola area ad intensità di segnale simil liquorale localizzata in regione temporo-mesiale a sinistra, di circa 13 mm, senza modificazioni dopo mdc, compatibile con cisti aracnoidea.
Non lesioni focali del parenchima cerebrale.
IV ventricolo normale ed in sede.
Sistema ventricolare sopratentoriale normale ed in asse rispetto alla linea mediana.
Normale visualizzazione degli spazi subaracnoidei della base e del mantello.
Dott. Saverio Giuliani>>

Le mie domande sono:
1) Non intendendomi di tecnici medici, le frasi relative al liquor nei 2 referti di RM indicano la stessa cosa o cose leggermente diverse?
2) Viste le analisi del sangue cosa si può dire ora riguardo ai dolori ossei (che mi sembrano un pò attenuati grazie alle bustine Airtal che sto assumendo da 3 giorni, anche se continuo a sentire dolore all'osso del gomito sx e della tibia dx) e soprattutto dei rumori ossei che sento chiaramente in quasi tutti i possibili vari movimenti che effettuo?

Cordialmente

[#23] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i due referti ipotizzano due cose diverse ma ugualmente di scarso rilievo patologico. Stia tranquillo.
Anche gli esami del sangue sono nella norma.
Faccia una visita reumatologica.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#24] dopo  
Utente 168XXX

Sono stato dal reumatologo:
purtroppo mi deve essere capitato uno superficiale, perchè la prima volta mi ha detto che dovevo tornare con il referto dell'analisi del sangue (che avevo già fatto su invito del dottore di base e che stavo aspettando i risultati) e poi quando sono tornato un altro giorno ha datto un'occhiata al referto (tutto negativo) e mi ha detto "ma lei gode di una pefetta salute!" e mi ha congedato invitandomi a fare nuoto 3 volte la settimana.
Alla mia domanda in cui chiedevo se mi poteva visitare, mi ha risposto che non serviva.
E dire che l'ospedale S. Camillo a Roma è considerato comunque buono... ripeto probabilmente sono stato sfortunato.
24 euro che potevo tenermele molto volentieri.

I "crik e crok" continuano ad essere come al solito praticamente in tutto il corpo e ora i dolori "ossei" (che stanno facendo la visita di tutte le mie ossa a turno da 3 settimane) si sono concentrati sulle 2 scapole, su 2 costole e altre 2 ossa sotto le scapole. Tutto rigorosamente simmetrico.
I dolori sono piuttosto forti e mi impediscono di trovare la giusta tranquillità per studiare o seguire lezioni in modo efficace.

Mi sto anche rendendo conto che forse ho speso troppo per fare visite e visite (tutte negative) e forse ho anche agitato troppo me stesso e chi mi sta intorno a partire dai familiari, dalla ragazza, ai parenti e amici.

La debolezza muscolare pare attenuata anche se ancora piuttosto evidente, ma piu' che altro sono i dolori ossei ora a tormentarmi e non so se sono correlabili o sono 2 problemi indipendenti.
La mia fantasia non fa altro che pensare a rischi di tumore e metastasi.
Forse è bene che mi dia una calmata!

Buona giornata
Daniele

[#25] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Daniele,

probabilmente ha detto bene, è ora che si dia una calmata e di non pensare a patologie importanti.
Cerchi di vivere serenamente i Suoi 25 anni.
Se poi i dolori dovessero rendere la vita difficile, un altro reumatologo probabilmente meno superficiale del primo sarebbe utile.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#26] dopo  
Utente 168XXX

Salve,

purtroppo è passato piu' di un mese e mezzo dall'inizio dei dolori e continuano ad esserci i mal di denti, la stanchezza, gli scricchiolii e i dolori ossei.

La localizzazione dei dolori, che nei primi giorni era ben precisa e si spostava con i giorni, ora invece è piu' AMPIA e ormai sempre concentrati sulle STESSE PARTI CORPOREE (torace, colonna).
Questi ultimi ormai concentrati quasi solo sulla COLONNA VERTEBRALE (dalle scapole a sopra il sedere) e a volte le COSTOLE.

Da un paio di settimane i dolori ossei sono in realtà piu' spiegabili come FORTI "BRUCIORI" come quelli che si hanno quando si è ustionati che PEGGIORANO QUANDO VENGONO TOCCATE le parti interessate.
Se tocco le parti interessate mi fanno piu' dolore.
Ho notato che PEGGIORANO A VOLTE DI NOTTE quando mi devo mettere a letto perchè a volte il contatto con il materasso mi fa "bruciare" la colonna le scapole e altre parti della colonna vertebrale.
Ho notato che a volte LA MATTINA QUANDO MI SVEGLIO dal materasso pieno di dolori ossei appunto piu' spiegabili come "bruciori ossei".
L'USO DEI VESTITI a volte mi dà la sensazione di bruciore che diminuisce se me li tolgo (forse per via della temperatura ambientale piu' fresca).
Anche fare qualche corsetta mi fa aumentare la sensibilità ai dolori.

Infine ho notato che negli ultimi tempi questi dolori/bruciori sono piuttosto COSTANTI DURANTE LA GIORNATA, oltre che spesso DI NOTTE.

Non riesco proprio a capire quale problema potrebbe trattarsi e se è collegabile o meno dalla DEBOLEZZA DEGLI ARTI e la STANCHEZZA che ho avuto da Aprile 2010 e che continuo a portarmi tuttora anche se leggermente meglio.

--> Ho fatto da Luglio 2010 per la debolezza, analisi sangue e urine, neurologa, oculista fondo occhio, analisi sangue CPK e parametri tiroidei, EEG encefalo da cui risultarono lievi anomalie irritative in corso di iperpnea, RMN encefalo MDC da cui risultò una piccola cisti 13mm aracnoidea, EMG 2 arti sup, e per i dolori ossei analisi sangue per "reumatest", infine un reumatologo che non mi ha visitato in quanto l'analisi sangue era negativa.

Quale problema potrebbe essere?

Grazie di tutto.
Daniele

[#27] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Daniele,

ha consultato un altro reumatologo, come Le avevo consigliato? Mi pare che la visita neurologica fosse negativa, conferma?
Dr. Antonio Ferraloro

[#28] dopo  
Utente 168XXX

Si, la visita neurologica era negativa.
No, purtroppo non ho consultato un altro reumatologo.

[#29] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Consulti un altro reumatologo e mi faccia sapere.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#30] dopo  
Utente 168XXX

Faccio il mea culpa per non essere andato da un altro neurologo: essendo un soggetto ipocondriaco e ansioso ho cercato di rilassarmi e di non fare altre visite (anche perchè i dolori ossei/articolari e le difficoltà respiratorie sono moderatamente migliorate recentemente anche se avverto ancora a volte intensi mal di denti) (le debolezze agli arti sono migliorate nettamente da settembre, proprio quando ho iniziato invece ad avvertire dolori articolari e respiratori).

* Solo che continuo ad avere da ottobre (quando mi erano iniziati i dolori ossei) disestesie sulla schiena (raramente spalle e parte addome sotto ombelico) che mi danno una sensazione di bruciore (tipo scottatura mare) al contatto con materassi, schienali, giacconi pesanti.
* Mal di denti (specialmente incisivi superiori) e che il dentista mi ha detto di non avere carie, ma solo gengive rovinate per uso energico dello spazzolino e ha ipotizzato digrignamento notturno / bruxismo che potrebbe essere all'origine dei dolori/problemi ai nervi schienali (è solo una ipotesi).
* Ho anche un problema (forse disaccoppiato) di probabile prostatite (non ho fatto nessun controllo) per una tendenza a urinare spesso e in modo sottile e per un calo dell'eccitamento (tutto questo leggermente attenuato negli ultimi giorni, ma che comunque prosegue da circa 3 mesi).
A che cosa potrebbero essere dovuti i bruciori violenti che avverto?

--> Ho semplicemente fatto una Rx del rachide come indicato dal medico di base (negativo, solo una rettificazione del collo, problema al 3° sacrale-coccige, leggere curve di scoliosi).
Non mi è stata concessa l'impegnativa per la RMN al rachide (utile per ernie, potrusioni, tumori...) perchè il mio medico conosce le mie ansie e ritiene che non sia opportuno farla, indicandomi invece di andare dall'ortopedico.
Sarebbe utile una RMN al rachide e che cosa potrebbe dire un ortopedico a riguardo delle disestesie?

Stavo pensando che forse dovrei fare una visita anche dal dermatologo (per questo problema neuropatico), visto che ho sofferto di probabile prostatite.
Ho anche sofferto a ottobre/novembre di una micosi all'inguine, scroto, pene curata con una polverina.
Dovrei andare dal dermatologo?

Buone cose
Daniele

[#31] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Daniele,

per l'eventuale prostatite (non faccia autodiagnosi) lo specialista di riferimento è l'urologo. Per le disestesie sarebbe invece importante la visita neurologica in quanto on line non è possibile stabilire la natura. Anche la loro origine psichica non è da escludere ma sarà il neurologo a definire correttamente il Suo disturbo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#32] dopo  
Utente 168XXX

Grazie per la celere risposta Dott. Ferraloro,

beh, la "probabile prostatite" mi è stata detta dal medico di base sostenendo che in virtù della mia giovane età è assai difficile pensare a qualche patologia drammatica lì sostenendo che su questo problema potrei stare rilassato e sorvolare.

Dalla neurologa ci andai verso luglio e poi agosto per via della debolezza agli arti anomala e cronica sin da Aprile (esame obiettivo negativo), lastra torace (negativa), analisi sangue/urine (negativo) EMG agli arti superiori (negativo), RMN testa con contrasto (solo cisti aracnoidea)...
E' vero, però, che non avevo segni di disestesie ai nervi della schiena.
Quindi converrebbe ritornarci...

cordiali saluti

[#33] dopo  
Utente 168XXX

E' da qualche giorno che mi sono accorto che il senso di "bruciatura" (tipo scottatura da mare), quando tocco il materasso con la schiena o una sedia o un cappotto pesante, è in realtà dovuto al toccare i peli della schiena.
Ieri ho fatto una prova per verificare se fosse proprio così: ho tagliato i peli della schiena e ho controllato se ancora sentivo quella sensazione dolorosa: la sensazione si è ridotta moltissimo!

Quindi è sicuro che la sensazione dolorosa me la trasmettono i nervi collegati ai peli della schiena.....

Questo problema va avanti da novembre.... a volte una vera tortura...

A che cosa potrebbe essere dovuto?

Grazie mille

[#34] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

c'è un'aumentata sensibilità la cui causa non si può stabilire on line.
Le rinnovo il consiglio per un controllo neurologico.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#35] dopo  
Utente 168XXX

Volevo informare che il problema è stranamente passato dopo 2 anni e mezzo, ma ora ho un altro periodo "intenso" di problemi:

Ora sono tormentato da una serie infinita e molto intensa di formicolii ai 4 arti, con debolezza muscolare (in particolare gambe), rigidità alle ginocchia, perdita dell'uso della mano se uso il mouse dopo un pò di tempo.
Ho notato che allargando e riunendo le dita delle mani velocemente piu' volte mi si stancano rapidamente e mi si bloccano non riuscendo piu' a muovere in particolare le dita piu' piccole. Dopo un breve riposo riesco a muoverle nuovamente.

da luglio ho iniziato ad accusare inizialmente
extrasistole, dolori intercostali, battiti irregolari, tachicardia, dolore toracico da luglio (che ho sottovalutato pensando fosse dovuto all'uso del minoxidil 5% contro il diradamento androgenetico che uso in goccie sul cuoio capelluto).
Ad ottobre ho avuto un periodo piu' acuto e sono andato al PS che mi hanno tranquillizzato con un rx torace e con un ecg e analisi del sangue in regola.
Adesso si sono aggiunti i problemi dei formicolii incessanti e veramente molto intensi.

Leggo su internet correlazioni pericolose con brutte patologie come sm e sla o problemi cardiaci.
Spero si tratti solo di minoxidil, errate posture e uso errato dei pesi, ansia, eccessiva caffeina.

il consulto che ho richiesto su questo problema sul lato cardiaco è al link: https://www.medicitalia.it/consulti/Cardiologia/387244/Exrasistole-formicolii-4-arti

grazie per l'attenzione

[#36] dopo  
Utente 168XXX

Mi era stato consigliato in passato di fare una ricerca di anticorpi IgM e IgG per EBV Toxoplasma e Citomegalovirus per i problemi suddetti e per continue intolleranze di cui soffro e che potrebbero essere una causa scatenante e anche di analizzare gli anticorpi contro il recettore dell'acetilcolina (non fatto).
Tali esami non li ho fatti, ma li sto riprendendo in considerazione (anche perchè ho letto che vari problemi neurologici compresa la sm possono essere scatenati da questi virus che si rifuggono nelle zone nervose).

Non so se mi convenga farli...

[#37] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

prima di pensare ad esami diagnostici è più razionale effettuare una buona visita neurologica per avere una valutazione clinica diretta.
Poi sarà il neurologo che Le consiglierà eventuali esami se li riterrà opportuni in base ai riscontri della visita.
Pertanto, prima la visita e poi eventuali accertamenti.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro