Utente 148XXX
Buonasera a tutti,

ho 36 anni., sesso femminile. Da qualche mese soffro di mioclinie un po' ovunque ma in particolare alle gambe. anche le mani sono interessate, anche se con minore intensità: a volte le dita si muovono da sole e ho ripetuti tremori involontari. La parte delle gambe maggiormente interessata è invece il polpaccio e la pianta dei piedi. Le mioclonie aumentano in posizione seduta, come se i nervi venissero irritati dalla posizione. Spesso mi devo alzare e lasciare la mia postazione a lavoro.
Da qualche settimana ho anche dei forti dolori alle gambe - tipo sciatalgia - che mi rendono difficile dormire e mantenere la posizione delle gambe: sento l'esigenza di muoverle perchè la posizione mi provoca dolore. Mentre dormo spesso le braccia mi si informicolano.
Ho già fatto 2 visite neurologiche,a maggio e da qualche giorno. Il neurologo non rileva nulla di anomalo.
Sodio, potassio, cloro, calcio e magnesio sono nella norma così come la funzionalità tiroidea. Il TSH è ai limiti inferiori.
L'EMG degli arti inferiori risulta normale.
Nonostante tutto questo sono in ansia per paura di una malattia grave tipo la SLA. Le mie paure hanno un fondamento o sono davvero troppo ansiosa ?
Quali passi devo seguire per escludere una malattia grave? Ripetere gli esami tra un po' di tempo? Quanto?
Ringrazio fin d'ora chiunque possa essermi d'aiuto.

Cordiali saluti

[#1]  
170025

Cancellato nel 2010
Gentile utente,,
Gli esami a cui si e' sottoposta sono sufficienti ad escludere una sla, le Sue paure non hanno fondamento e verosimilmente Lei e' "davvero troppo ansiosa".
Beve caffè, alcol, fuma?


[#2] dopo  
Utente 148XXX

Buongiorno Dottor Iudica,

La ringrazio per la risposta. Mi sento rassicurata dalla Sue diverse specializzazioni :)
Per quanto riguarda le Sue domande non fumo, non bevo alcol e solo pochi caffè al giorno. Invece è vero che ho una vita piuttorsto stressante e molti preoccupazioni, cosa che potrebbe sostenere la Sua teoria.
Aggiungo però alla lista ancora un segno: lieve tremore alle mani, soprattutto alla mano sinistra, quando eseguo semplici movimenti come per esempio portare un piatto pieno a tavola. Il piatto si muove visivamente e io naturalmente mi spavento enormemente.
A Suo avviso ci sono ulteriori esami che posso fare per escudere altre patologie?
La ringrazio ancora

[#3]  
170025

Cancellato nel 2010
Beh se puo', eviti il caffe'....
Il tremore è descritto tra i sintomi funzionali.
Porti la documentazione al suo medio curante che saprà dirLe quando e se ripetere gli esami che ha già fatto.

[#4]  
170025

Cancellato nel 2010
Beh se puo', eviti il caffe'....
Il tremore è descritto tra i sintomi funzionali.
Porti la documentazione al suo medio curante che saprà dirLe quando e se ripetere gli esami che ha già fatto.

[#5] dopo  
Utente 148XXX

La ringrazio ancora. Per quanto riguarda il tremore alla mano, mi sono accorta che il dito indice della mano sinistra se in posizione di lieve tensione oscilla vistosamente a destra a sinistra. Se completamente a riposo non osservo movimenti, se aumento la tendione muscolare si apprezza molto lievemente. Cosa posso fare per scoprire l'origine del tremore?
Grazie ancora

[#6]  
170025

Cancellato nel 2010
Gentile utente quello che ha fatto e' abbastanza.
Se ha ancora dubbi, porti la documentazione che ha gia' al suo medi o curante.
Cordiali saluti

[#7] dopo  
Utente 148XXX

Buongiorno dottore,
La contatto nuovamente perch nel frattempo si [ aggiunto un sintomo il polpaccio della gamba snistra si irrigidisce e in questa zona le mioclonie sono molto numerose. Questo succede da circa 2 settimane. Ho preso Ibuprofene 600 e sembra che un po passi. Il mio medico suggerisce di fare una RM rachide lombosacrale e una cervello e tronco encefalico ma il neurologo non condivide la seconda RM dicendo che verosimilmente non fornir' risposte precise. Lei cosa ne pensa, dovrei magari rifare la elettromiografia a distanza di 4 mesi e visti i nuovi segni _

Grazie e saluti

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se il neurologo che l'ha visitata non ritiene opportuno eseguire una RM encefalica, evidentemente all'esame neurologico non ha rilevato alterazioni degne di nota. Pertanto faccia la RM del tratto lombosacrale e ripeta, per Sua tranquillità, l'EMG dopo sei mesi dalla prima.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 148XXX

Grazie mille Dottor ferraloro. Le chiedo ancora una cosa: ho una sensazione strana alle dita (quarto e quinto dito soprattutto) del piede sinistro. Ho provato a stimolare il nervo sotto la pianta del piede con il dito in modo piuttosto deciso ed ho notato per reazione il movimento delle dita che le dicevo. Per qualche istante di muovono e poi si fermano. Cosa potrebbe voler dire questo?
Grazie.
Nel frattempo attendo di eseguire la RM alla schiena, poi magari Le faccio sapere-

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sinceramente non capisco bene la manovra di cui parla ma potrebbe essere un meccanismo riflesso, ne parli col Suo medico.
Ok, attendo il referto della RM lombosacrale.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente 148XXX

Buoniorno Dottore,

ecco il risultato della RM lombosacrale:
I metameri lombari sono in asse allineati in lordosi, senza disossamento del muro posteriore, con ampiezza conservata del canale vertebrale. Regolare il segnale del sacco durale e del cono cauda.I corpi vertebrali sono conservati in altezza con segnale omogeneo. Anche i dischi intervertebrali hanno spessore conservato, segnale di normoidratazione, con profilo posteriore contenuto se si eccettua quello sul passaggio lombosacrale che presenta protrusione con minimo accenno a focalità di aspetto contenuto in sede paramediana sn.
Io non ci capisco niente. Cosa significa?

Nel frattempo i tremori distali alla mano sn aumentano, le mioclonie sono presenti ovunque nel corpo ma soprattutto alla gamba sn e il polpaccio è spesso contratto.
Ovviamente aumenta la mia ansia, soprattutto nei confronti della Sla.
Cosa mi consiglia per fugare i miei dubbi?

Grazie

[#12]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la RM del tratto lombosacrale è nella norma tranne una piccola protrusione che non mi pare possa giustificare i Suoi sintomi.
Quando ha effettuato l'EMG?
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente 148XXX

Buonasera,

a fine maggio, a circa 20 gg. dall'inizio delle mioclonie e in assenza di altri sintomi (tremori e rigidità muscolare).

[#14]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

allora potrebbe già prenotarla ma stia serena.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente 148XXX

Buonasera dottore,

La informo che le mioclonie continuano, ovunque nel corpo ma sono sparite le rigidità muscolari mentre con i tremori ci convivo e cerco di non farci caso. Nel frattempo ho eseguito RMn a cervello e tronco encefalico senza che venissero riscontrate anomalie e ho rifatto l'EMG, anche questa è a posto. Durante un controllo di alcuni noduli alla tiroide (li ho da molti anni e ogni tanto li controllo) hanno riscontrato quanto segue:
"Tiroide un po' ingrandita, particolarmente il lobo destro che presenta diametro trasversale di 33 mm contro 26 del controlaterale. Normali la morfologia e la ecogenicità parenchimale. a dx si rilevano 2 noduli di debole ipo ecogenicità in particolare uno in prossimità della carotide misara 3,3 mm e altro lungo il profilo postero mediale misura 6 mm.
A sn si rilevano 2 noduli analoghi dei quali quello anteriore e superiore misura circa 10 x 5 mm e l'altro inferiore posteriore 12 mm.
Tutti i noduli presentano al controllo color doppler attività cromatica limitata alla periferia"
Io non ci capisco nulla e il mio medico è in ferie fino al 10 gennaio. Mi potrebbe "illuminare"?
Può essere tutto legato ai sintomi sopra descritti?
Grazie e Buone feste

[#16]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il tremore potrebbe avere un'origine tiroidea ma vanno effettuati i dosaggi ormonali (FT3,FT4,TSH).
Per avere un parere più attendibile circa l'ecografia tiroidea le consiglio di chiedere un consulto in "Endocrinologia" copiando il referto di cui sopra.
Mi faccia sapere.

Cordiali saluti ed auguri di buon anno
Dr. Antonio Ferraloro