Dolore facciale persistente

Partecipa al sondaggio
Egregi dottori di medicitalia, vi vorrei chiedere un consulto riguardo ad un dolore che ormai mi sta tormentando da troppo tempo. Questo dolore mi è sorto all’incirca alla metà di agosto, quando sono stato in piscina e mi sono messo con il viso sotto uno di quei getti di acqua forte e fredda, non l’avessi mai fatto subito dopo ho incominciato a sentire fastidio e dolore. In particolare ha parte che mi duole è l’orbita oculare sinistra all’altezza dello zigomo e la parte superiore dell’occhio sx. Subito andai dall’otorino che mi disse che si trattava di una semplice nevralgia e mi diede una cura con DELTACORTENE FORTE. Tuttavia a me il dolore non è passato e così il 31.08.2010, sono andato dal neurologo all’Istituto Besta di Milano il quale mi ha fatto fare un RM con e senza contrasto e mi ha dato del TEGRETOL 200 mg (una compressa alla mattina e una sera). La RM dice: “Non si osservano aree di segnale patologico a livello del tessuto encefalico. Assenza di aree di impregnazione patologica dopo MdC ev. Il sistema ventricolare sopratentoriale è in sede con lieve asimmetria dei ventricoli laterali per prevalenza del sinistro. 4° ventricolo regolare e sulla linea mediana. Spazi sub aracnoidei pericerebrali e pericerebellari normali. Regolare aspetto del pacchetto acustico-facciale. Lieve asimmetria del segmento cisternale dei nervi trigemini per minor spessore del sinistro. Asimmetria delle arterie vertebrali per ipoplasia della destra. Ipertrofia della mucosa dei turbinati nasali inferiori nasali inferiori, con deviazione scoliotica del setto nasale.””. Sto seguendo la cura con il TEGRETOL dal 31.08.2010, ma ad oggi non vedo nessun miglioramento, il dolore continua ad essere persistente, sono molto sfiduciato e anche perplesso sulla bravura del neurologo. In quanto, sono stato io a dirgli (vedendo un po’ su internet) se magari questo dolore era dovuto ai nervi del trigemino e anche perché non ha guardato nemmeno l’esame che mi ha prescritto si è limitato a leggere il responso del radiologo. Mi ha detto di continuare la cura e di tornare il 18.10.2010….Grazie aiutatemi
[#1]
Psichiatra attivo dal 2010 al 2010
Psichiatra
Egregio Signore , la non responsività al trattamento con Carbamazepina ed altri particolari, sembrerebbero escludere una nevralgia essenziale del trigemino, o da cause criptogenetiche. La mia esperienza mi indurrebbe ad uno studio TAC o RMN del massiccio faciale, è cosa nota che il trigemino si dirama in tragitti tortuosi, passando da fessure tra le ossa del cranio facciale e questo può portare a situazioni di conflitto con arterie e vene che passano per lo stesso tragitto. Inoltre l'esplorazione del faringe attraverso la diagnostica per immagini accurata, può essere utile in caso di patologie invasive a carico di questi organi che potrebbero irritare il trigemino, che innerva sensitivamente la parte dove lei dice avere olore. Naturalmente il mio consiglio più oculato è quello di discutere di quanto con un suo neurologo di fiducia al quale, come ha già fatto dovrebbe rivolgersi con sollecitudine
Rinite

La rinite è una malattia infiammatoria del naso molto diffusa, può essere allergica e causare prurito, ostruzione nasale, starnuti. Diagnosi, cure e complicanze.

Leggi tutto