Il mio medico mi dicono che queste fitte sono i nervi che magari sono un po irritati, ma io non

Buongiorno.
4 anni fa in seguito ad un episodio strano (dolore alla schiena, perdita della vista per qualche secondo, e svenimento), ho effettuato diversi accertamenti. Radiografia alla cervicale e risonanza al rachide per episodi di vertigini, ed è risultata la scomparsa della lordosi con rettilizzazione della colonna cervicale. Poi ho anche effettuato visite neurologiche con esito negativo. Da allora almeno 3 o 4 volto l'anno mi blocco con il collo, il classico torcicollo , sempre curato con punture di voltaren e bentalan. Nel frattempo sono insorti anche gli attacchi di panico addirittura con episodi di gambe, braccia e lingua paralizzate che ho curato,seguita da un neurologo, con la paroxitina.Ad ottoblre 2010 vado da un fisioterapista che senza il mio permesso mi effettia una manovra al collo e io da allora non sono stata piu bene. Collo, spalle e scapole sempre rigide e dolenti, ma soprattutto ho un nuovo tipo di dolore. Sento come delle fitte dolorosissime nella nuca solo dal lato sx.Durano pochissimi secondi, ad intervalli irregolari, tipo una trentina o più al giorno. Ho rifatto la radiografia e la risonanza magnetica alla cervicale e mi hanno trovato due piccolissime ernie cervicali e l'inversione della colonna oltre che un inizio di artrosi. Il neurologo e il mio medico mi dicono che queste fitte sono i nervi che magari sono un po irritati, ma io non posso credere che devo tenermi questo dolore per mesi. Nessun antidolorifico mi fa effetto. Inoltre in questo periodo ho anche avuto per una settimana una sensazione di corrente elettrica alla pianta del piede, non visibile ad occhio...come una vibrazione interna, attribuita dal mio medico ad una nevrite. Ho vagato su internet alla ricerca di una spiegazione dato che non riesco ad accettare la diagnosi dei medici che mi hanno visitata, ho trovato la nevralgia occipitale e mi sembra di rilevare tutti i miei stessi identici sintomi. Le fitte sono perfettamente uguali. Volevo chiedere un vostro parere e soprattutto sapere se esiste un modo per fare una diagnosi precisa...io oltre alla radiogradia e alla risonaza magnetica alla cervicale non so cosa fare. Oppure chiedervi se è possibile che una cervicale come è stata diagnosticata a me può provocare queste fitte alla nuca. Non so se puo essere utile ma ho anche una malocclusione dentale e per quello porto il byte la notte.Ho 38 anni e svolgo una vita molto sedentaria....7 ore al giorno al pc...capisco la cervicale che è una patologia molto diffusa ma non queste fitte che non mi pare essere cosi comuni alla cervicale che tutti dicono di avere. Grazie in anticipo.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.8k 2.3k 21
Gentile Utente,

la diagnosi di nevralgia occipitale si fa clinicamente, cioè con la visita medica. Non è tanto il tipo di dolore che orienta in tal senso quanto la localizzazione di punti particolarmente dolorosi in una precisa localizzazione che i neurologi conoscono bene. Pertanto se nessun medico ha sospettato questa nevralgia, evidentemente non ci sono segni in tal senso.
Le consiglio di consultare un fisiatra.

Cordiali saluti ed auguri

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
Attivo dal 2007 al 2011
Ex utente
Grazie dottore,
ho fatto due visite neurologiche ma nessuno di loro mi ha mai toccato la testa. Le volevo chiedere, i punti specifici dove toccare per capire la patologia, sono dolenti anche in giornate in cui il dolore non c'è?
Inoltre le volevo anche dire che ho fatto diverse sedute di TECAR, LASER e massaggi alla cervicale. Durante quelle sedute, quando passava con il sondino della tecar nei punti dove avverto le fitte, e cioè nella parte sx della nuca, allora si che faceva molto male.
Potrei fissare un altra visita ma le chiedo se devo andare in una giornata in cui avverto il dolore per capire di cosa si tratta.....grazie.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.8k 2.3k 21
Gentile Utente,

comprimendo il nervo interessato all'emergenza cranica si suscita dolore anche quando non è presente spontaneamente.

Cordialmente