Utente 202XXX
Salve, sono una ragazza di 25 anni. Le scrivo perchè sono ormai mesi (3) che soffro di dolori alla testa e mal di testa. Tutto è cominciato dopo la laurea...ho finito di studiare a dicembre dello scorso anno, ho passato delle vacanze bellissime insieme alle mie amiche e ai miei. Mi sono riposata come non ho mai fatto in 5 anni di università. Appena tornata dalle vacanze e dopo aver sentito una storia assurda di un ragazzo della mia età morto per un tumore al cervello incurabile ho cominciato ad accusare dei lievi dolori all'altezza della nuca. Sono andata in farmacia e mi è stata data una pomata per rilassare i muscoli del collo che sono un pò contratti. Sono stata megli per un paio di settimane e in corrispondenza del ciclo ho cominciato con il solito mal di testa e nausea. Passato il ciclo, il mal di testa è andato via anche se ho continuato per alcuni giorni ad avere come una morsa al collo. A fine marzo il mal di testa è ricomparso solo che in questo caso ho comiciato ad avvertire dei dolori prima all'altezza delle orecchie e poi localizzati nella parte alta sinistra della testa. Non so spiegarle di preciso che dolori sono, avverto una sensazione di bruciore ala testa e al cuoio capelluto e se provo a premere in quel punto avverto fastidio. Qualche volta questo tipo di dolore si sposta lineramente da sinistra a destra, ma il più delle volte è la parte sinistra che mi duole. Poi ho la sensazione di testa pesante come se qualcuno mi tenesse una mano sopra la testa. Le aggiungo che sono una persona estremamente ansiosa e sono ormai mesi che piango perchè sono bloccata dalla paura. Poi la scorsa settimana ho saputo di una zia che presentava i miei stessi sintomi che a, seguito di una TAC, ha scoperto di avere un tumore maligno. Quindi gli attacchi di panico non mancano, ho dovuto anche sospendere l'assunzione di caffè perchè mi procurava un forte stato di agitazione e di palpitazione. Le aggiungo che per lavoro assumo posizioni spesso poco corrette (sempre seduta davanti al pc) e so che questo non aiuta. Cerco tuttavia di fare una vita sana a livello fisico tanto da andare in palestra quasi tutti i giorni ma a livello psicologico mi sento distrutta dall'ansia e dalla convinzione di avere quelcosa di brutto.
Le chiedo un consulto in merito e se è possibile avere qualche consiglio su eventuali farmaci.
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

si tranquillizzi. Una delle ipotesi possibili è la cefalea di tipo tensivo che può essere causata da fattori ansiosi e da posture prolungate (pc per es.).
Le consiglierei di effettuare una visita neurologica per una corretta diagnosi della Sua cefalea.
Stia serena.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 202XXX

Salve dottore, la ringrazio per la tempestiva risposta.
Prima mi sono dimenticata di scriverle che ho come la sensazione che il viso sia contratto, specie nella parte sinistra. Ho spesso nausea e inappetenza. Le aggiungo che da 3 settimane non mangio determinati alimenti poichè ho scoperto di essere intollerante. Non se questo sia importante...
Mentre le scrivo avverto anche un senso di bruciore alla fronte e di pesantezza agli occhi.

Quello che le volevo chiedere è questo: può questo tipo di cefalea durare tanto tempo??? E presentarsi con frequenza??? Con tutti i limiti del consulto on-line lei esclude che questi sintomi possano derivare da patologie maligne???
Attendo sue notizie
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la cefalea di tipo tensivo può essere episodica frequente e cronica, pertanto sui tempi stia tranquilla.
Le ricordo però che siamo soltanto a livello di ipotesi e certamente questa non è una diagnosi. Pertanto faccia la visita neurologica e mi faccia sapere.

Se ha voglia può leggere

https://www.medicitalia.it/minforma/neurologia/32-la-cefalea-di-tipo-tensivo.html

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 202XXX

Salve, ho letto il link che mi ha indicato... In effetti ci sono molte cose comuni al mio mal di testa.
La ringrazio e non appena avrò i risultati della visita neurologica le darò notizie!
Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ok, volentieri.
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 202XXX

salve dottore, sono due giorni che ho cominciato a prendere delle tavolette di magnesio da 375 mg e i mal di testa o comunque quella sensazione si pesantezza alla testa è scomparsa.
Quello che continua ad essere presente è quel dolore di cui le parlavo...se premo in un detereminato punto ho male anche non è costante nel senso che se vado a stuzzicarlo per vedere se è gonfio o meno mi duole altrimenti no! Ora per esempio ho dolore al centro della testa, come se ci fosse una lama che mi tagliasse la testa da una parte all'altra...poi si sposta a destra e la parte sinistra non mi duole più!
Cosa mi sa dire in proposito???
Grazie cordiali saluti




Mi scusi se

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

senza la visita purtroppo non posso dirLe nulla. Non ho capito se il dolore adesso è suscitato soltanto dalla pressione esterna delle dita o c'è pure un dolore interno spontaneo.
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 202XXX

Salve, il dolore delle volte è suscitato dalle mie sollecitazioni perchè vado su con le dita e pigio e dopo aver pigiato rimane lì per un pò...delle altre ho delle fitte spontaneeche durano poco ma sono presenti per un paio di volte al giorno. La cosa che ho notato che questi punti di ipersensibilità partono da una zona (parte alta) per poi spostarsi verso destra e infine verso il basso. Ho notato anche che se muovo il collo sento i muscoli tesi e ad ogni movimento è come se quei punti di cui le parlavo prima si attivassero.
Secondo lei la cefalea tensiva di cui mi parlava nei precedenti post può essere scatenata dalla cervicale???
Cordiali saluti

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
La cefalea di tipo tensivo può essere provocata da contrattura muscolare della regione cervicale. I punti dolenti alla pressione potrebbero essere i cosiddetti "pericranial tenderness". Tutto ciò comunque ipoteticamente.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro