Paresi periferica vii nervo facciale e gravidanza

Buongiorno,
ho 35 anni e sono alla 35.ma settimana di gravidanza. Due giorni fa mi è stata diagnosticata una paresi periferica del VII nervo cranico di dx: labbro deformato, formicolio alla narice, mancata chiusura dell'occhio e lacrimazione, dolore retroauricolare destro.
Terapia consigliata: Bentelan 1 mg x 5gg poi 0,5mg x 5gg e Neuraben 1 cpr x 3/die.
Ad oggi la paresi sembra più evidente, specie alla bocca; vorrei consultare un altro medico per sapere se è possibile fare ulteriori accertamenti, elettromiografia o analisi del sangue per verificare le cause (herpes? "da freddo"?) ed instaurare quanto prima una eventuale terapia riabilitativa o cura specifica.
Vorrei conoscere il Vostro parere in merito a quanto descritto, all'opportunità di sottopormi alla EMG ed alla possibilità che un parto "naturale" possa incidere negativamente sul recupero delle funzioni facciali.
Vi ringrazio anticipatamente per la Vs. gentile attenzione.
Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,1k 2k 23
Gentile Signora,

allo stato attuale non è necessario fare accertamenti.
La terapia cortisonica che Le è stata consigliata, anche se sottodosata a causa della gravidanza, è corretta.
E' stato fatto uno studio che considerava due gruppi di pazienti con paresi del facciale, un gruppo in terapia cortisonica ed un gruppo senza terapia. Entrambi i gruppi hanno avuto la stessa percentuale di guarigione.
Le dico però che deve avere molta pazienza perchè la guarigione avviene nell'85% circa dei casi in 4-8 settimane e anche più.
Pertanto due giorni sono assolutamente pochi.

Cordiali saluti ed auguri

Dr. Antonio Ferraloro

Gravidanza: test, esami, calcolo delle settimane, disturbi, rischi, alimentazione, cambiamenti del corpo. Tutto quello che bisogna sapere sui mesi di gestazione.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio