Utente 213XXX
Buongiorno,

ho 28 anni ed a seguito di un continuo fastidio alla gamba sinistra da circa 7 mesi, come una sensibilità diversa da sotto al ginocchio al piede (tranne la pianta del piede) ed un senso di formicolio durante lo scorso inverno, ho eseguito diversi esami (radiografie, elettromiogafia) senza esito, con la RMN invece questo è il responso:
non si osservano alterazioni a carico delle strutture ossee e discali.
i diametri del canale vertebrali sono regolari.
corretta visualizzazione del cono e delle radici della cauda.
buona valutazione dei forami di coniugazione al cui interno non si osservano segni di conflitto discoradicolare.
in L5-S1 si riconoscono fenomeni di degenerazione artrosica delle articolazioni interapofisarie caratterizzati da una sclerosi delle limitanti articolari e da una riduzione dell'ampiezza delle rime articolari.
ovviamente sono in attesa di visita neurologica prenotata ma per la quale dovrò attendere 1 mese...nel frattempo sono molto preoccupata soprattutto dalle parole "sclerosi delle limitanti articolari"; si tratta di sclerosi multipla o comunque di una malattia degenerativa invalidante?
Vi ringrazio

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

si tranquillizzi perchè nella "sclerosi delle limitanti articolari" la SM o altre malattie degenerative del sistema nervoso non c'entrano nulla.
Si tratta soltanto di un'alterazione articolare, un addensamento delle superfici articolari.
Pertanto stia serena.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 213XXX

La ringrazio molto per la sua risposta, che mi rasserena. Mi permetto ancora una domanda: ma questo addensamento delle superfici articolari è curabile attraverso medicine o attività fisiche mirate oppure è destinata a degenerare? Ho paura che soffrendo di artrosi già dai 28 anni come potrò stare ai 40/50?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ne parli con un fisiatra o con un ortopedico che sono gli specialisti di riferimento per il Suo problema.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro