Riformazione della ciste aracnoide

Salve...
sono una ragazza sono stata operata due volte, la prima volta di epilessia, dopo 15 mesi di formazione di ciste aracnoide.. nessuno mi ha saputo dare una spiegazione come mi è potuto uscire questa ciste..
a distanza di 15 mesi dal secondo intervento la ciste si è riformata con dei disturbi..
continuo sempre a far esami e avere crisi forti.
mi sapete dare un parere?
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

ho letto i precedenti Suoi consulti, il Suo caso è complesso e non è possibile trattarlo on line. Le consiglio di rivolgersi ai neurochirurghi che l'hanno operata in quanto conoscono a fondo il problema.
Mi dispisce darLe questo tipo di risposta ma in casi come questi purtroppo è l'unica possibile.
Non si scoraggi perchè sono sicuro che può risolvere i Suoi problemi e vivere una vita normale.

Un grosso in bocca al lupo

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Attivo dal 2007 al 2013
Ex utente
Salve dottore,

io penso che potete dar un parere, perchè io volevo sapere se era possibile che una ciste si riforma dopo un intervento..
e penso dal primo intervento di epilessia non si doveva formare una ciste,...
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

in alcuni casi le cisti possono riformarsi, anche se il motivo è sconosciuto.
[#4]
dopo
Attivo dal 2007 al 2013
Ex utente
Salve,
facendo alcuni analisi, hanno visto che le crisi che ho avuto non sanno da cosa sia dovuto se dall'epilessia o dalla ciste....
mi hanno detto che forse dal primo intervento di epilessia lobo temporale sinistro e farmaco resistente non hanno potuto toglier tutta la massa..
Adesso non capiscono come può essere che dopo è subentrata una ciste ed è tornata ritornata..
io mi preoccupo perchè cosi non potro mai fare una vita normale e pensar ad un futuro e aver dei bimbi....
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

purtroppo non ci sono elementi sufficientemente chiari per potere dare un parere.

<<mi hanno detto che forse dal primo intervento di epilessia lobo temporale sinistro e farmaco resistente non hanno potuto toglier tutta la massa.>> non si capisce la natura della massa, considerato che in quell'occasione non si è parlato di cisti.
In atto Le hanno proprio parlato di cisti aracnoidea?

Cordiali saluti
[#6]
dopo
Attivo dal 2007 al 2013
Ex utente
Mi scuso se non sono stata precisa nel scrivere,
Nel primo intervento hanno tolto l'epilessia e delle macchie
nel secondo intervento Ciste Temporale esclusa sinistra....
i miei medici mi hanno detto che fosse una ciste liquor - l'hanno chiamata ciste aracnoide
xkè il liquodo entra ma non esce
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Comunque gli elementi di valutazione sono sempre pochi, non è possibile darLe un parere. Deve affidarsi ai neurochirurghi che La seguono.

Buona serata
[#8]
dopo
Attivo dal 2007 al 2013
Ex utente
Buongiorno la diagnosi che mi hanno fatto, è ciste aracnoide formato dal primi intervento non riuscito bene
[#9]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Ok, si faccia seguire dai neurochirurghi che conoscono bene il caso e stia serena.

Cordialmente
[#10]
dopo
Attivo dal 2007 al 2013
Ex utente
salve io vorrei solamente un parere.. io ho consultato il mio neurochirurgo e per lui se non ho disturbi posso ancora temporeggiare anche se ogni tanto ho delle piccole crisi ma il mio neurologo dice che può essere che ancora ci sia l'epilessia e non centra la ciste..
Volevo domandarle come intervento è meglio fare "endoscopia" per diminuire il volume del liquido della ciste e far comunicare con il cervello? oppure i tubicini a biodecradabili anche se il mio chirurgo me lo stava sconsigliando e mi voleva inserire un tubicino allo stomaco e io rinunciato perchè sono giovane..

Però con questa ciste posso far una vita normale e crearmi un futuro se non mi dà fastidio?

vorrei delle risposte grazie
[#11]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

circa la tecnica chirurgica da utilizzare, questa deve stabilirla il neurochirurgo in base a molteplici fattori (sede, dimensioni, ecc.), pertanto non è una decisione che può essere presa da altri.
Se la cisti restasse asintomatica potrebbe svolgere una vita del tutto normale, stia tranquilla.

Cordialità
[#12]
dopo
Attivo dal 2007 al 2013
Ex utente
invece a me i neurochirurgo mi ha fatto decidere a me paziente siccome la ciste non sta molto profonda..
io come le ripeto non ho nessun disturbo apparte qualche crisi che mi viene ogni tanto, pero il mio neurologo presume che può essere l'epilessia siccome che forse non l'hanno potuta esportare tutta dal primo intervento..
quindi se io volessi far un figlio potrei farlo...?
mi scusi le faccio tutte queste domande pero nessuno mi risposte chiare sempre molto vaghe..
[#13]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
E' in cura con farmaci antiepilettici?
[#14]
dopo
Attivo dal 2007 al 2013
Ex utente
si sn in cura con i farmaci antiepilettici Keppra Zonegran,hanno provato a sospendermeli però ci son le crisi forti
[#15]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

allora per un'eventuale gravidanza deve parlarne con gli specisliti che La seguono, soprattutto col neurologo e col Suo ginecologo di fiducia. Saranno loro a darLe il consiglio più corretto, meglio se in collaborazione fra di loro coinvolgendo anche Lei.

Cordiali saluti
[#16]
dopo
Attivo dal 2007 al 2013
Ex utente
Salve,

vi contatto perchè sento da qualche giorno che vicino alla ferita dove sono stata operata un osso si è ingrandito .... e la cosa mi preoccupa.. ( preciso io non ho sbattuto...)
sento un dolore anche quando ci mando l'acqua sulla testa... e la cosa mi preoccupa. prima che mi allerto vorrei sapere a distanza di quasi due anni dall'intervento può essere che un osso ricresce? preciso io ho sempre una ciste ed è stabile..
Ho una piccola emicrania...

per favore mi potete aiutare???
[#17]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

sarebbe opportuno però che faccia una visita di controllo presso il Suo medico curante per potere stabilire l'origine e la causa del problema, a distanza non è possibile stabilirla.

Cordialmente
[#18]
dopo
Attivo dal 2007 al 2013
Ex utente
La contatto perchè da giorni ho evidenziato un dolore vicino la ferita dove sono stata operata " lobo temporale sinistro" ... preciso se ci passo la mano, mi dà fastidio... sento come un osso che fuori esce.... purtroppo non sò a chi rivolgermi..la cosa mi preoccupa..
preciso non riesco a contattare il mio professore... per favore mi potete dire cosa può essere?
[#19]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

Le ripeto che bisogna visionare la parte interessata perchè a distanza non è possibile stabilirlo.
Si faccia controllare dal Suo medico curante.

Cordialità

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test