Utente 189XXX
Ho 21 e soffro spessissimo di mal di testa, in media un giorno si uno no. In passato usavo oki ma dovendolo usare troppi spesso il mio medico ha preferito prescrivermi qualcosa di meno lesivo per lo stomaco, l'eminocs (diclofenac) che però devo dire non fa sempre effetto. Allora ho provato paracetamolo ma anche questo, a dosaggi di 500 e 1000 mg non mi ha fatto mai effetto. Da qualche tempo sono in cura in un centro cefalee e li mi hanno suggerito di usare brufen 600. Funziona, ma fa effetto in molto tempo (tre quattro ore) e mi da problemi di stomaco. Il punto è che a volte ho quasi paura a prendere farmaci perché so che chi piu chi meno sono tutti dannosi per lo stomaco. Quindi la mia domanda è, esistono farmaci che non siano gastrolesivi, esistono farmaci che si possono applicare magari localmente o al limite prodotti naturali la cui efficacia sia un minimo provata?

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

i farmaci da Lei menzionati sono farmaci utilizzati per l'attacco di cefalea, cioè tendenti a fare ridurre il dolore. Considerata però l'alta frequenza con cui la cefalea si manifesta sarebbe auspicabile una terapia di tipo preventivo, cioè tendente a ridurre il numero degli attacchi, la loro intensità e spesso anche abolirli del tutto (almeno nel periodo della cura). Mi pare che a Lei non hanno mai prescritto terapie di questo tipo.
I farmaci in questione non sono antidolorifici. Condizione indispensabile però, per pensare alla prevenzione, è avere una diagnosi corretta del tipo di cefalea che accusa in quanto il termine "cefalea" significa semplicemente "mal di testa" ed è solo un sintomo e non una diagnosi. Le hanno fatto una diagnosi precisa?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 189XXX

La ringrazio percla cortese disponibilita.
Non ancora mi hanno fatto una diagnosi precisa perché in realtà sto ancora facendo tutta una serie di esami per valutare quale puo essere la causa, oggi ad esempio ho fatto una visita ortognodonzistica per valutare la presenza di problemi di quel genere. La gnatologa ha riscontrato un eccessiva contrazione dei muscoli mandibolari e delle spalle e mi ha prescritto 15 gg di muscoril, una pasticca prima di andare a dormire. Cosa ne pensa di questa terapia? Il mio medico di base l'ha ritenuta forse un po'eccessiva e sono un po' dubbiosa anch'io ora
Cordialmente

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non ritengo la cura eccessiva, e perchè? E' pure un dosaggio basso, la può seguire tranquillamente.
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 189XXX

Ma nel caso in questi quindici giorni non dovessi piu avere mal di testa come si procede?dovrei continuare a prendere muscoril ogni volta?
Un altra cosa vorrei chiedere, un mio amico erborista mi ha parlato di un prodotto chiamato partenio, che puo essere preso sia per prevenire che per curare la cefalea. L'ho preso una volta e devo dire che ha funzionato, poi pero informandomi meglio su internet ho visto che pur essendo un prodotto naturale ha un sacco di controindicazioni e iterazioni e il che mi è sembrato un po strano. Lei che pensa di questo prodotto?
La ringrazio per la disponibilità
Cordialmente

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non ho esperienza diretta con i prodotti di erboristeria, pertanto non posso darLe nessuna risposta. Potrebbe postare la domanda nella sezione "Medicine non convenzionali" di questo stesso sito. Nel caso del muscoril invece faccia la cura come prescritta, poi in base ai risultati si penserà come procedere.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro