Utente 245XXX
Buonasera,
chiedo un consulto in merito a dei forti fastidi che ho iniziato ad avvertire negli ultimi 4/5 mesi.

Sono dolori che avverto in punti localizzati della testa, stasera per esempio è un punto solo, nel lato posteriore sinistro e non è un tipo di dolore costante, di solito arriva sotto forma di pulsazioni non brevi tra di loro (sono intervallate da un bel po' di secondi, quasi un minuto). Non saprei come dare qualche informazione in più, posso solo dire che mesi fa non ho dato loro peso (sebbene io di solito non abbia mai sofferto nemmeno dei classici mal di testa se non nei periodi di raffreddore) ma adesso più passa il tempo più ho paura, e la preoccupazione che provo dubito mi faccia bene siccome ho già tanti stress di mio!

Avevo ipotizzato che questi dolori fossero motivati da stress infatti, siccome gli ultimi 3/4 anni sono stati molto difficili dal punto di vista psicologico e in particolare dallo scorso aprile ho vissuto dei momenti terribili per cui ho sofferto fino all'esasperazione e mi sono talmente torturata psicologicamente che temevo potesse essere stata una reazione del mio fisico questa dei dolori alla testa.
Infatti se trascorro delle giornate serene in cui non mi perseguito con i miei pensieri, stranamente sto subito meglio.
Ormai però sento questi dolori tutti i giorni siccome non riesco quasi mai a stare serena, per cui ho come "perso il conto", non so più se mi vengono quando sto male o se mi vengono a prescindere.

Vorrei sapere che tipo di esame potrei fare, se dovrei farne, ed eventualmente quanto costano e se posso andare da sola, ho 23 anni e vorrei evitare di informare i miei familiari.

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

non pensi a malattie importanti. Un'ipotesi da non escludere penso possa essere quella ansiosa ma prima di arrivare a questa conclusione sarebbe opportuno contattare un neurologo per avre una corretta diagnosi del Suo disturbo. Se fosse confermata l'ipotesi ansiosa, Le consiglirerei di curarsi perchè alla Sua giovane età non è possibile vivere con queste preoccupazioni. La visita neurologica la può prenotare (e andarci da sola) anche presso la Sua ASL di appartenenza, in tal caso potrebbe pagare al massimo il ticket (secondo le vigenti norme regionali che spesso sono variabili da una regione all'altra).

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 245XXX

Grazie dottore.