Utente 720XXX
Sono un ragazzo di 28 anni,ed è da 3 anni che soffro di una neuropatia periferica alle gambe, il dolore interessa i nervi posteriori delle gambe, partendo dai quadricipiti posteriori, ginocchia, polpacci , tendine d'achille e piedi.
I primi dolori iniziarono tra il 2008/2009, con dei fastidi ai piedi, avendo un negozio e stando in piedi tutto il giorno lo scambiavo come sintomo di stanchezza, facevo un po di stretching e tutto passava. Ma piano piano, giorno dopo giorno il dolore aumentava fino a raggiungere tutta la lunghezza della gamba, in particolare la parte posteriore. Il dolore si attenuava se mi sedevo, e se toglievo le scarpe e i calzini, per poi riacutizzarsi al semplicemente alzandomi in piedi stando fermo.
Estate 2009 vado in vacanza in spagna, durante il giorno stando in infradito e quasi mai fermo in piedi i dolori sono solo dei leggeri fastidi, alla sera quando metto le scarpe, si riacutizzano. Mi reco in una farmacia dove acquisto un integratore a base di vitamina B12 e altre vitamine del gruppo B piu taurina e caffeina. La percentuale della b12 è 300% rda. Prendo 2 pastiglie al di, dopo 3 giorni i dolori spariscono del tutto, come se non avessi mai avuto nulla.
Inverno 2010, inizio l'attività di Boxe e contemporaneamente smetto di fumare, Dopo un mese scarso mi tornano tutti i dolori di prima. Segue Rm lombo-sacrale, dai cui si evince una scogliosi abbastanza marcata e un apparente restringimento del canale del midollo in L4-L5, l'ortopedico quindi da la colpa a questo problema, inizio a prendere Alanerv, ma non cambia nulla.Ho avuto un leggero miglioramento cambiando scarpe e usando le MBT. Seguono poi esami del sangue ( perfetti ), Elettromiografia che non da nessun segno di compressione, Esami delle Urine e Clearence, ma anche questi esami sono perfetti. Tac lombosacrale che segnala in un piccolo restringimento del canale ma nei limiti. Esame del sangue e urine per controllore che non sia una malattia autoimmune la causa, ma anche questo esame è normalissimo. Ho preso anche cortisone, ma nulla. Anche lo stesso integratore che avevo preso in spagna, l'ho riassunsi con la stessa posologia ma non fece nessun effetto. Sono stato da due neurologi, uno disse che la causa era probabilmente la mia schiena, l'altro invece no che non sapeva cosa fosse.. Fondamentalmente ho fatto tutti i tipi di esami e tutti sono negativi. Attualmente ho le gambe ipersensibili, sopratutto nella parte interna, se sto senza calzini il dolore si sente poco, ma se metto un calzino un po più stretto immediatamente mi si infiammano i piedi, le caviglie, forti dolori alle ginocchia, se tolgo il calzino,faccio un po di stretching, cammino un po, il dolore si allevia.ho fatto anche un esame delle intolleranze alimentari,a parte una piccolissima intolleranza al cacao ( 43 su 100 ) tutto è normale.
sono stato visitato da:Ortopedico,2 Neurologi,Nefrologo,Reumatologo,osteopati vari e nessuno riesce a trovare una causa al mio problema. Non so piu a chi rivolgermi !!

[#1] dopo  
Prof. Vincenzo Rossi

40% attività
8% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Gentile Utente,i dolori alle gambe riconoscono svariate cause sia neurologiche che di altra natura.Le cause neurologiche più frequenti quando il disturbo interessa entrambi gli arti inferiori sono le neuropatie periferiche e la stenosi del canale lombare(claudicatio neurogena).L'integrazione tra anamnesi,esame obiettivo,elettromiografia e neurografia,neuroradiologia consente una diagnosi nella maggioranza dei casi.
Cordialità
Prof. VINCENZO ROSSI

[#2] dopo  
Utente 720XXX

Grazie per la tempestiva risposta al mio consulto. Diciamo che tra tutte le possibili cause anche quella della Stenosi del canale lombare sembrerebbe la piu giusta, sopratutto per un discorso legato alla sintomatologia, il dolore aumenta durante la deambulazione, si attenua in breve tempo appena mi siedo e non si presenta se uso la bicicletta. C'è effettivamente un piccolo restringimento del canale midollare, ma è stato definito " nei limiti " e idem l' elettromiografia non ha segnalato compressioni o problemi di conduzione dei nervi.
Potrebbe esserci un ' infiammazione alle guaina mielinica ?

Le rubo ancora un minuto se posso per porre alla sua attenzione un fatto singolare a cui non avevo mai fatto caso e non so se possa essere collegato ai miei attuali problemi.

Da anni ( anche una decina direi ) anche solo sostenendo il viso sul palmo della mano, magari seduto alla scrivania davanti al pc o guidando in auto, dopo pochissimi minuti la parte del viso posta a questa leggera pressione diventa rossa, ritorna al suo colore normale dopo circa 30 secondi; il " fenomeno " si manifesta ancor di più se, inseguito ad un aumento del calore corporeo ( dovuto magari ad una doccia calda o a dell'attività fisica ) semplicemente esercitando una leggera pressione con un dito sul petto, su un braccio o sul addome, la parte toccata diventa rossa in modo intenso, potendovi anche disegnare delle righe solo con la leggera pressione del dito; le stesse spariscono dopo un paio di minuti.

Questi rossori al tatto, potrebbero essere in qualche modo collegati alla neuropatia di cui soffro ?

La ringrazio dell' attenzione e del tempo dal lei dedicatomi.

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Prof. Vincenzo Rossi

40% attività
8% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Il disturbo cutaneo non c'entra.Si tratta del cosiddetto dermografismo rosso legato ad iperproduzione di istamina.Le consiglio,per maggiori dettagli,di porre il quesito su questo stesso sito ai dermatologi ed allergologi.
Cordialmente
Prof. VINCENZO ROSSI

[#4] dopo  
Utente 720XXX

Grazie ancora per la sua disponibilità .. Cordiali Saluti