Utente 247XXX
Gentili dottori,
da un anno e cinque mesi sono in cura per un disturbo d'ansia. Ho assunto daparox 20 mg per un anno e due mesi con notevoli miglioramenti, tanto da provare, in accordo con il neurologo che mi sta seguendo, la riduzione del dosaggio del daparox. Sono quindi passato dalle compresse alle gocce per uno scalaggio più semplice. Ho assunto prima 18 gocce per cinque giorni e poi 15 gocce mantenendo questa dose per due mesi. Purtroppo piano piano l'ansia è peggiorata, costringendomi a ritornare, sempre su consiglio del neurologo, ad assumere 20 gocce, la stessa dose quindi che assumevo in compresse. Vorrei sapere se questa situazione è normale, e se è normale che risento degli effetti collaterali che il daparox può dare, e che mi ha causato, a inizio cura; nonostante non abbia mai sospeso del tutto l'assunzione.
Distinti saluti.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

evidentemente era prematura la riduzione del farmaco in quanto il disturbo d'ansia non era ancora risolto e, venendo meno la dose necessaria, i sintomi sono riaffiorati. Sarebbe anche normale una ripresa degli effetti collaterali con l'aumento del dosaggio. Se la sintomatologia dovesse persistere contatti lo specialista che La sta seguendo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro