Utente 269XXX
Buongiorno,
vi scrivo per dei chiarimenti su alcuni sintomi di cui non riesco a capire l'origine.
Premetto che quest'anno è stato abbastanza difficile per me tra maturità, università e un'esperienza lavorativa di tre mesi all'estero da cui sono tornata dopo tre settimane perchè non ero convinta di quello che facevo.
E' circa un anno che soffro di giramenti di testa, ma a maggio/giugno sono diventati più frequenti accompagnati da nausea e attacchi di panico, e dalla sensazione di fischi nelle orecchie.
Ho fatto una visita dall'otorino che ha rilevato un problema di microcirdolazione nell'orecchio ma la cura non è servita a nulla e in parte questo problema mi ha fatto decidere di tornare dai tre mesi all'estero.
Qualche tempo dopo, circa ad agosto ho iniziato a provare una sensazione di inquietudine accompagnata da brutti pensieri e attacchi di panico.
Il medico di base mi ha detto di prendere la valeriana tre volte al giorno e la situaizone in parte è migliorata.
Nel frattempo ho fatto un'altra visita dall'otorino che però non ha trovato nulla di strano, dovrò fare tra pochi giorno un esame cocleo vestibolare, successivamente un ecodoppler e una visita neurologica.
Tutte queste visite mi mettono un pò in ansia perchè ho sempre goduto di ottima salute.
Sempre nel mese di maggio/giugno ho iniziato a sentire le gambe indolenzite soprattutto quando erano a riposo e negli ultimi giorni mi sento le braccia stanche e a volte di notte la mano destra si formicola.
Facendo ricerche su internet ho trovato la sclerosi multipla, malattia di cui soffrono un'amica di famiglia e il padre del mio ragazzo.
Il medico di base ha detto che a parere suo il mio è un problema psicologico e che esclude la sclerosi proprio perchè i sintomi sono tanti e non ho
solo formicolii.
Lo so che i dottori siete voi, e che voi avete ragione però anche solo l'idea di dover fare visite di accertamento per escluderla come possibilità mi spaventano perchè so come vivono queste persone e non vorrei mai e poi mai avere una malattia di questo tipo.
Potrebbero essere semplici sommatizzazioni d'ansia o devo preoccuparmi?
Nell'ultimo periodo sto soffrendo anche di stipsi e di tensioni a livello del collo e delle spalle.
Dimenticavo di dire che ho fatto i raggi alla colonna cervicale con esito negatico se non per un radrizzamento della colonna. Potrebbe essere causato dalla sclerosi? Dall'esame cocleo vestibolare posso capire se il problema è legato ad essa? E se vado al pronto soccorso lamentando tutti questi sintomi potrebbero farmi una tac o qualcosa per assicurarsi che non sia sclerosi?
Lo so che sono tante domande ma aspettare fino a novembre per la visita neurologica mi sembra impossibile perchè l'attesa mi divora da dentro.
Vi ringrazio per le risposte, spero che sappiate essermi di aiuto.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

dal Suo racconto l'ipotesi dell'origine ansiosa dei sintomi menzionati sembrerebbe concreta oltre che probabile. Ovviamente on line più di questo non è possibile dire in quanto non si può visitare il paziente.
La rettilineizzazione della colonna cervicale è dovuta a contrattura muscolare e non ha nessun legame con la SM. E poi con la valeriana, come dice Lei, la situazione è migliorata.
La TC, che è l'esame che normalmente effettuano in P.S., non è l'esame di elezione per il sospetto di SM, pertanto escluderei il P.S.
L'esame principale resta la RM encefalica e del midollo spinale ma questa la prescriverà il neurologo se la riterrà opportuna in base ai riscontri della visita.
Le consiglierei di stare tranquilla e di non pensare malattie importanti.
E' corretto comunque effettuare la visita neurologica e gli esami che sono stati prenotati.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 269XXX

La ringrazio per la risposta, cercherò di non agitarmi troppo.
Mi domandavo una cosa, nell'ultimo periodo mi sembra di non vedere bene (premetto che sono miope astigmatica dalla nascita) potrebbe essere anche questo un semplice condizionamento della mia testa?
Del tipo "quando uno ha il raffreddore starnutisce, se io starnutisco ho il raffreddore"?
Non so se ha ben capito che intendo...
Ho un'altra domanda, durante la visita dall'otorino mi hanno fatto fare degli esercizi, ad esempio marciare sul posto ad occhi chiusi o aperti, oppure toccarsi il naso e le ginocchia prima con una mano e poi con l'altra e anche altri tipi di esercizi come ad esempio portare le braccia in avanti e stare ferma ad occhi chiusi.
Il medico di base mi ha detto che questo genere di esami vengono fatti anche dai neurologhi...è vero? In caso possono servire a rilevari danni o problemi col sistema nervoso? Questi test sono risultati tutti negativi in ogni caso.
Con l'esame cocleo vestibolare possono essere rivati i problemi al nervo acustico?
Scusi ancora per il disturbo, cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'esame per studiare la funzionalità del nervo acustico sono i Potenziali Evocati Acustici (PEA).
Riguardo il disturbo della vista do ragione a Lei, potrebbe essere un problema di suggestione ma la sintomatologia della neurite ottica è diversa da quello che Lei riferisce.
Le prove che l'otorino Le ha fatto sono uguali ad una parte della visita neurologica e la loro alterazione indica possibili problemi neurologici.
Stia serena.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 269XXX

La ringrazio infinitamente per tutti questi chiarimenti!
Mi sento un pò più tranquilla, le faccio due ultime domande per togliermi proprio ogni sorta di dubbio.
La stanchezza o sonnolenza che provo possono essere sempre causate dallo stato d'ansia?
E il risultato dei test che mi ha fatto l'otorino può essere compromesso da farmaci antivertiginosi?
La ringrazio in anticipo e mi scuso ancora per il disturbo.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

stanchezza e sonnolenza possono anche essere causate dall'ansia o da uno stato depressivo, anche latente, non manifesto.
L'esito delle prove che l'otorino ha effettuato non sono influenzate dai farmaci antivertiginosi.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 269XXX

La ringrazio tantissimo per la sua gentilezza, oggi ho fato una visita ortottica seguita da una tac e altri esami...
Alla fine di tutto dalla tac è risultato che non ci sono lesioni al nervo ottivo e nemmeno ad altre cose.
C'è solo una tenua e sfumata ipodensità sostanza bianca tra ventricoli laterali in sede mediana, che non è stata considerata rilevante però il medico di base proprio per questo mi ha voluto far fare una risonanza magnetica.
Mi chiedevo se lei per caso potrebbe spiegarmi cosa potrebbe essere questa ipodensità o questa sostanza bianca perchè sono molto spaventata anche se continuano a dirmi che non dovrei preoccuparmi.
Dagli esami ortottici è risultato che soffro di diplopia ma il nervo ottico funziona nei limiti della norma, mi hanno poi fatto una misurazione del campo visivo e il test di hess.
La prego mi aiuti perchè non so più dove sbattere la testa... Ho 19 anni e mi sembra di non vivere la mia vita...

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è condivisibile il consiglio che Le ha dato il medico curante circa l'effettuazione della RM encefalica. Se il radiologo nel referto non ha considerato la cosa rilevante evidentemente l'avrà interpretata per es. di tipo gliotico, se così fosse non avrebbe effettivamente significato patologico.
Faccia serenamente la RM e mi faccia sapere.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 269XXX

Buongiorno dottor Ferraloro,
ancora non ho eseguito la risonanza magnetica ma sono molto giù di morale perchè il medico di base ha detto che a causa dei miei mille sintomi non sa dirmi se escludere o no la sclerosi.
Le trascrivo qui l'esito della tac, sarebbe così gentile da spiegarmelo?

TC ORBITE
L'esame basale è stato eseguito con scansioni assiali di 2.5 mm successivamente riscostruite sul piano coronale.
Non si rilevano alterazioni tomodensitometriche dei bulbi oculari, nè degli spazi retrobulbari.I muscoli estrinseci ed i nervi ottici conservano normale morfologia.

TC ENCEFALO
L'esame basale è stato eseguito con scansioni assiali di 5 mm dalla base al vertice.
Attualmente non si osservano significative alterazioni tomodensitometriche focali a carico del parenchima cerebellaree cerebrale.
Presenza di tenue e sfumata ipodensità delle sostanza bianca tra i ventricoli laterali in sede mediana, di dubbio significato patologico. Eventuale integrazione con RM.
I ventricoli e le cisterne hanno regolare ampiezza e normale morfologia.
Le strutture della linea mediana sono in asse.



La tac dice se i nervi sono paralizzati? Se qualcosa non funziona? La prego mi aiuti...

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la TC è nel complesso normale. L'unica cosa da approfondire mediante RM è la sfumata immagine rilevata tra i due ventricoli laterali ma potrebbe anche essere non patologica.
Stia tranquilla perchè non ha nessun "nervo paralizzato".
Quando farà la RM?

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 269XXX

La farò vederdì 5 ottobre, quindi quell'ipodensità potrebbe non essere una cosa del tutto anormale?
E potrebbe comunque riguardare i neuroni o potrebbe essere un glioma come diceva lei?
La ringrazio tantissimo per la pazienza!!
Ho parlato con un'amica di famiglia e mi ha detto che una tac non è affatto un esame per la sclerosi multipla, è così?

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'esame preferenziale di neuroimaging per la SM è la RM e non la TC.
Non ho parlato di glioma ma di gliosi (solo un'ipotesi!) che sono due cose completamente diverse, la gliosi non è patologica.
Faccia tranquillamente la RM.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro