Utente
Salve Dottore.
La mia ragazza ha un tumore celebrale da 5 anni.
A seguito di alcune crisi epilettiche i medici le hanno somministrato Frisium e Tolep insieme, che lei assume regolarmente tutti i giorni a degli orari stabiliti.

Il problema è che quando assume questi farmaci alle ore 20,00 di sera, in certi giorni gli effetti collaterali sono potentissimi,in altri giorni si presentano abbastanza, mentre in altri giorni addirittura questi effetti collaterali non si presentano per niente.
Com è possibile questo e da cosa dipende??

Gli effetti collaterali (principalmente legati al Frisium come letto in certi forum su internet) sono:

Vertigini, stordimento, visione sdoppiata delle cose, tremore, tosse, senso di stanchezza molto forte, attacchi di panico e il piu strano di tutti un fastidiosissimo bruciore al naso.

Quindi volevo chiederle gentilmente sperando che lei possa aiutarmi a capire il perchè in questa particolare situazione.

Com' è possibile che in certi giorni, questi effetti collaterali si manifestano potentissimi, abbastanza fastidioni o addirittura per niente, da cosa dipende??
Come mai sente un fastidiosissimo bruciore al naso quando si presentano cosi forti??

Analizzando come interagiscono questi farmaci nell' organismo, cosa dovrebbe evitare di mangiare o bere a parte l' alcol?
Per concludere, cosa si può fare per far si che questi effetti collaterali non diventano cosi forti e potenti, visto che certi giorni come dicevo prima, non si presentano per niente??


La ringrazio in anticipo. Spero possa aiutarmi davvero.
Buona serata.

[#1]  
Dr. Vincenzo Sidoti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
CHIARI (BS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2005
su visione sdoppiata,verigini,stordimento sia Tolep e Frisium possono darli e la variabilità di comparsa potrebbe essere dovuta a variazioni dell'assorbimento (magari per un atransito degli alimenti rapido o rallentato nel canale digerenet); gli attacchi di panico o il bruciore nasale sono davvero atipici per questa tipologia di farmaci e al momento non saprei rispondere ma proveròl a documentarmi.
cordialmente
Dott Vincenzo Sidoti

[#2] dopo  
Utente
Salve Dottore.
Grazie per la disponibilità.

Per ora tramite un consulto medico dal nostro dottore di fiducia, è risultato che ogni volta che questi effetti collaterali si presentano molto forti è perchè la pressione è bassa. Quindi adesso solo in queste occasioni assume anche il gutron per alzare la pressione.

E' giusto informarla che assume anche Coumadin alle 18 per la trombosi e eutirox al mattino per la tiroide.
E in più quindi anche il frisium e tolep, che assume 3 volte al giorno.
E nonostante l'assunzione di questi farmaci antiepilettici, raramente le crisi si sono presentate lostesso, e si presume che dipendono dallo stress che si accumula.
Quindi chiedo, nonostante la continua assunzione di questi farmaci antiepilettici, ne vale la pena assumerne cosi tanto visto che raramente
si presentano lostesso queste crisi ?


Questi effetti collaterali dovuti dal tolep e frisium, a volte forti e a volte tranquilli, possono dipendere anche dalla malattia ?
Cosa intende per quello che lei ha scritto variazioni dell'assorbimento e per un transito degli alimenti rapido o rallentato nel canale digerene ?

Vuol dire che le pastiglie potrebbero fare piu o meno effetto a seconda di quando e cosa mangia ?
Qual'è lo stile di vita che dovrebbe seguire per affrontare al meglio questa situazione ?

La ringrazio per la disponibilità. Capisce che in cuor mio la voglia di capire il perchè o il per come delle cose
per migliorare la situazione è alla base di tutti i miei pensieri.
Confido in lei e in tutti voi Neurologi di medicitalia.it

Grazie ancora!

[#3]  
Dr. Vincenzo Sidoti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
CHIARI (BS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2005
Anzitutto il fatto che le crisi si presentano raramente credo sia l'effetto positivo, desiderato, dei farmaci in questione.
La dieta e la velocità con cui i cibi vengono digeriti in effetti possono influire sull'assorbimento dei farmaci.
La vita consigliata è assolutamente naturale, sana ed attiva.
Dott Vincenzo Sidoti

[#4] dopo  
Utente
Ok ! Sarebbe meglio mangiare prima o dopo l'assunzione di questi farmaci ? Gli effetti collaterali piu forti si presentano alla sera perchè alle 20.00 assume le pastiglie e poi cena subito. E c'è da dire anche che a quell'ora le dosi di frisium raddoppiano,
ed è l'ora della giornata dove ne assume di più.
Quindi secondo lei è meglio assulermi a stomaco vuoto, aspettare che facciano effetto e poi mangiare oppure no ?
Grazie per la disponibilità.

[#5]  
Dr. Vincenzo Sidoti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
CHIARI (BS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2005
In effetti il cibo non dovrebbe influenzare l'assorbimento di questi farmaci, al max valuti al sua funzione digestiva (si scarica regolarmente, ha sintomi da rallentato svuotamento gastrico tipo dispepsia, peso allo sterno, eruttazione....)
La dose di Frisim più alta alla sera potrebbe dare maggiori effetti collaterali (ne parli con il suo neurologo, per valutare l'eventuale necessità di proseguire il Frisium a questi dosaggi, dato che per questa tipologia di farmaci si va incontro a tolleranza con il tempo.

I miei migliori auguri
Dott Vincenzo Sidoti