Emicrania, panico

ho 23 anni e da quando ne avevo 14 soffro di un malessere definito dai medici "emicrania con aura". all'inizio gli episodi erano rari (1-2 volte l'anno) e molto violenti. Gradualmente: perdita della vista, nausea, cefalea, vomito, formicolii e sensazione di parti del corpo addormentate. in un paio d'anni sono comparsi sintomi senza cefalea: forte malessere, nausea, vomito, necessità di andare di corpo. nell'ultimo episodio ho avuto anche convulsioni. parallelamente prendevo la pillola anticoncezionale e le emicranie sono aumentate di frequenza e diminuite d'intensità. mai più strani sintomi senza cefalea. da quando ho smesso di prendere la pillola(18anni) ho avuto un netto miglioramento e negli ultimi 5 anni avrò avuto 2-3 emicranie leggere in tutto.
ho avuto però degli altri sintomi che non mi spiego. è successo fin'ora tre volte. la prima volta(cca 2 anni fa) ho avuto palpitazioni forti, sensazione che il cuore mi esplodesse, paura dell'infarto, sensazione di essere spacciata, tutto associato a uno strano stato di allucinazione con pensieri molto negativi. mi sono calmata con una forte opera di autoconvincimento; la seconda volta(estate 2011), in seguito alla morte di un mio caro amico suicida, ho avuto un periodo di forte negatività, e infine ho avuto le stesse palpitazioni, e sensazioni terribili,ma in più un forte bruciore al petto e alla bocca dello stomaco, sensazione di soffocamento. a un certo punto ho sentito il bisogno di andare di corpo. sono andata in bagno e appena finito stavo di nuovo bene; la terza volta (cca 10 gg fa), dopo un forte litigio con il mio ragazzo ero a letto (ora che ci penso ero a letto tutte e 3 le volte), ho avuto le stesse palpitazioni, momenti in cui mi calmavo e poi riprecipitavo. mi sono calmata, e dopo un po' mi sono girata su lato destro , e mi sono appisolata. in pochi secondi mi sveglio con tremori e brividi di freddo, finchè tremavo ininterrottamente senza riuscire a fermarmi, immobile. mi tocco la fronte e le gambe: temperatura normale. quasi subito inizia a farmi male la testa sul lato destro, dietro l'occhio e sulla tempia. questo stato è durato 10 minuti e avevo realmente paura di morire (i medici hanno associato le mie emicranie a delle microischemie provocate dal forame ovale pervio) ma non riuscivo a chiamare nessuno. a un certo punto mi sono girata di nuovo sul lato sinistro e in pochi minuti è passato tutto.
forse per un quadro completo può essere utile sapere che mi sta crescendo l'unico dente del giudizio che ho, il destro in alto, da quasi un anno. ho fatto le radiografie ed ha lo spazio sufficiente, ma nel crescere mi fa spesso male il lato destro della testa e in particolare la tempia.

ha idea a cosa possano essere dovuti questi tre episodi? che tipo di esami dovrei fare? a che medico, se non lei, rivolgermi?
la ringrazio molto e attendo presto la sua risposta.
cordialmente,
io.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Utente,

i tre episodi descritti sembrerebbero di tipo ansioso, il primo è assimilabile ad un attacco di panico.
Ritengo che non si possano associare alle aure emicraniche di cui non hanno assolutamente le caratteristiche.
Il forame ovale pervio è stato diagnosticato con ecocardiografia?
Comunque ho delle riserve che gli episodi possano essere dovuti a microischemie cerebrali anche perchè le ultime due hanno un fattore scatenante (morte dell'amico e forte lite col ragazzo).

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
non ricordo come il forame ovale pervio è stato diagnosticato, ma ho fatto davvero ogni tipo di esame.
quindi non sa dirmi a cosa possano essere dovuti gli altri sintomi (bruciore allo stomaco e quel freddo terribile con mal di testa) paralleli alle palpitazioni nei due seguenti episodi?
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Utente,

un'ipotesi possibile è che i sintomi che riferisce fossero di origine ansiosa.

Cordialmente

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test